Grocery: i Discount trascinano l’Area 1 affondata dagli ipermercati

0

La scorsa settimana abbiamo analizzato le vendite sia dell’intero 2020 che del mese di dicembre in GDO, e lo studio si era concentrato a considerare le dinamiche che si erano verificate in ogni formato, evidenziando i successi di alcuni di essi e le ragioni di tale esito. In questa pubblicazione andiamo ad approfondire le vendite di una parte importante dell’assortimento, il grocery. La ricorrenza del Natale è un momento particolare per la GDO e le singole categorie assumono comportamenti differenti rispetto al resto dell’anno. E’ il momento delle marche industriali, delle grandi offerte promozionali e, di conseguenza, dei grandi sell out. Il grocery è la macroarea in cui le dinamiche cambiano maggiormente in questo periodo, dove il “famoso” mix di margine si rivela inferiore, ed è equilibrato dall’incrementare dei volumi.

Le vendite delle categorie del grocery, in questo articolo, saranno analizzate anche nell’intero corso dello scorso anno (gennaio-dicembre) per comprendere come si è evoluta questa fetta importante dell’assortimento. Infine verranno analizzate le vendite del grocery suddivise per area Nielsen.

Il mese di dicembre

Si è scritto la scorsa settimana dell’incremento che il mercato GDO ha compiuto, e tale tendenza è confermata anche dalle vendite del grocery. Nel dettaglio, esse si sono elevate con decisione nel canale

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui