Eurospin batte Esselunga e Conad: la capsula compostabile migliore anche di quelle in plastica

0

Altroconsumo ha appena pubblicato un servizio dedicato al caffè in capsule ed alla loro qualità. L’argomento è oltremodo di attualità sia per il cambio generazionale in atto, dove la moka si sta lentamente relegando ad oggetto di antiquariato, sia per il tema della sostenibilità ambientale legata all’utilizzo della plastica come involucro del caffè.

Il tema è stato anche trattato in una nostra recente pubblicazione suddivisa in due parti (qui e qui) dove si è approfondito il tema della qualità dei prodotti compostabili allo scopo di supportare i buyer nei loro processi di scelta. In quelle pubblicazioni, è bene ricordarlo, abbiamo portato in evidenza il fatto non tutte le compostabili, se si chiamano tali, lo sono nei fatti.

Il rischio per i buyer è quello di inserire a scaffale un prodotto che innalzi la battuta di cassa senza però essere efficace nell’intento di salvaguardare l’ambiente. Oltre a non poter accedere ad un completo processo di compostaggio, i rischi che abbiamo spiegato essere presenti in tali prodotti si sostanziano sia della tenuta della capsula (aging) che della qualità del prodotto.

D’altro canto se la strada della sostenibilità ambientale deve essere percorsa, è bene farlo conoscendone i limiti.

Ebbene, Altroconsumo già qualche anno fa (2017) in una sua pubblicazione, da noi riportata, aveva stilato una classifica delle migliori capsule compatibili sul mercato. Altroconsumo aveva elencato una serie di valori aggiunti che determinavano la scelta sulla base di test sensoriali e tecnici, rivelando quali erano i gusti dei consumatori e degli esperti, che si sono cimentati nella prova di assaggio dei caffè in capsule.

In quella pubblicazione furono messi a confronto, tutti assieme, i marchi presenti sul mercato fossero di produttori oppure marchi dei distributori (MDD). E fu interessante verificare che l’allora marchio di Eurospin (L’Aroma del Caffè) figurava ai massimi livelli, subito dopo Nescafè Nestlè ristretto.

Nella medesima pubblicazione si era stato dato ampio spazio al dilemma della non biodegradabilità dei prodotti, e quindi del rischio di dilagante inquinamento derivante anche dall’utilizzo delle capsule.

Nell’ultimo numero di Altroconsumo (1/2020) la rivista torna sul tema e ripropone un nuovo panel. Sono trascorsi tre anni, gli attori sul mercato sono aumentati così come l’offerta negli scaffali dei supermercati, ma soprattutto in tre anni è stato fatto molto per affrontare il problema della sostenibilità ambientale.

Anche quest’anno i marchi a confronto sono tutti quelli presenti sul mercato, sia dell’industria che del distributore. Ancora una volta Eurospin è apparso tra i migliori con le sue capsule Don Jerez Grancrema Compostabile, miglior acquisto.

Però mentre il migliore del test (Cellini Melodico Intensità 9) è una capsula in plastica, così come l’altro miglior acquisto Gimoka vellutato arabica, il prodotto di Eurospin è l’unico del podio ad essere già compostabile.

Questa è la grande evoluzione che la GDO sta compiendo: ci eravamo preoccupati di mettere in guardia il mercato relativamente alla vastità dell’offerta delle capsule compostabili ed alla variegata qualità, ma dentro questa ampiezza Eurospin ha scelto in maniera oculata: assieme al produttore, Covim Spa, ha immesso sul mercato un prodotto che oggi è già vincitore nel panel di Altroconsumo in termini di qualità, pur essendo l’unico già compostabile.

Va rilevato che nel panel della nota rivista erano presenti anche capsule appartenenti a marchi di altre insegne della GDO (Esselunga, Conad, Fior Fiore Coop) sebbene tutte con prodotti non compostabili, ma Eurospin le ha battute tutte.

Oggi la qualità è espressione indistinta sia dei discount che dei supermercati, anzi nel caso delle capsule di caffè Altroconsumo ha deciso che risiede più nei primi che nei secondi, e lo fa con un messaggio molto forte: la catena leader della convenienza in Italia supera i grandi leader della GDO tradizionale con un prodotto compostabile di altissima qualità.

Luca Solari, Ad Commerciale del Gruppo Covim Spa, ha rilasciato una dichiarazione in conseguenza della pubblicazione di Altroconsumo: “Dall’ultimo articolo pubblicato su Altroconsumo dove le capsule a marchio Don Jerez compostabile, e prodotte da Covim, sono state indicate tra le migliori, occorre riscontrare che gli altri protagonisti del panel presentavano tutti materiali in plastica, mentre i nostri utilizzano già quelli compostabili, che risultano più difficili nella lavorazione, nei processi di conservazione ed hanno delle variabili elevatissime che le rendono diverse da quelle in plastica.” Prosegue Solari “Tutto ciò va evidenziato perché non è stato eseguito un panel tra prodotti omogenei, pertanto assume un valore aggiunto ancor più rilevante trovare nelle prime posizioni il marchio Don Jerez, di nostra produzione, nonostante fosse differente rispetto agli altri. Eurospin è un grande Retailer che ha creduto per primo, nel suo settore, ad un vasto assortimento di prodotti compostabili e siamo orgogliosi che sia stato premiato per questo”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui