Vallefiorita cresce ed incrementa le unità produttive: qualità e benessere vincono sul mercato

0

La Fiera Marca 2020 si è conclusa con un successo che ha confermato quanto di buono nel 2019 il mercato ha portato a Vallefiorita.

L’azienda lo scorso anno ha lavorato assiduamente per solidificare il vantaggio competitivo acquisito sul mercato grazie alla qualità della sua produzione, ed ha realizzato ciò inserendo sul mercato il nuovo Panpizza, un prodotto originale, un panino con l’impasto della pizza, che ha trovato immediatamente un riscontro positivo da parte del mondo Retail, ma anche quello del consumatore finale nei pochi mesi di sell out. Il Gruppo Maxi Dì (Selex) ha creduto subito nel prodotto e lo ha codificato generando rotazioni immediatamente efficaci.

Il Panpizza è una novità non solo per Vallefiorita, ma per il mercato in generale.

Nella categoria dei derivati del pane, che nel suo insieme vale oltre 1,1 miliardi di euro, dentro la grande famiglia del Grocery, oggi è in atto un forte cambio di abitudini da parte del consumatore.

L’attenzione alla salute, legato al tema della lievitazione ed anche al tema delle intolleranze, ha di fatto cambiato le abitudini all’acquisto e generato una forte consapevolezza.

Vallefiorita in anni non sospetti ha cavalcato questo filone di mercato credendo molto nella tradizione, che non è solo quella gastronomica del luogo da cui proviene, la Puglia, ma è soprattutto una tradizione storica che investe il tema della lievitazione naturale. Attorno a questo aspetto si è evoluta un’azienda che oggi ha implementato le unità produttive di pari passo alla evoluzione delle vendite.

“Chi prova il prodotto non lo abbandona più” afferma convinto Carlo Sardano, Presidente e Direttore Commerciale dell’azienda “ed alla Fiera Marca colui che consumava il prodotto al nostro stand era direttamente il category manager. E’ stato un successo. Un conto è conoscerci come azienda, un conto è sapere che Vallefiorita vuole rappresentare un bastione dell’attenzione alla salute nei derivati del pane, un altro conto è poi provare il prodotto e comprendere che consumare un prodotto totalmente naturale non è solo salutare bensì risulta più buono al palato.”

Vallefiorita si è resa celebre sul mercato per il lancio di un prodotto che in passato era locale, come la Puccia, e che nel tempo, ed anche grazie al suo impegno nella diffusione nazionale, oggi è sempre più presente nella MDD dei diversi distributori a livello nazionale, sia nelle catene Discount che in quelle della GDO tradizionale.

“Oggi abbiamo lanciato sul mercato anche la Puccia Multicereali che, ancor di più, solidifica un assortimento di successo e che contribuisce ad incrementare le vendite del retailer”.

Chi non si accorge del cambio in atto relativamente alle abitudini di consumo non può avere uno scaffale aggiornato e performante, Vallefiorita rappresenta oggi il partner per il retailer che è in grado di supportarlo nelle attività di category management.

“La shelf life naturale di 60gg indica due aspetti cruciali: il nostro lievito madre vince la sfida con il consumatore, ma non solo: pur appartenendo alla categoria del grocery è un prodotto fresco!” puntualizza Carlo Sardano “non è sufficiente inserire il prodotto a picking, bisogna curare il posizionamento a scaffale. Non si deve banalizzare la forza di un prodotto così sano. Se l’obiettivo è incrementare le vendite, chi ha tale responsabilità oggi ha una eccezionale cartuccia da sparare grazie ai nostri prodotti: non la usi a salve”.

Selex, terzo retailer nazionale, intanto ha appena inserito nel suo assortimento di MDD la puccia di Vallefiorita, un altro chiaro esempio di quanto oggi sia utile questo partner per la GDO che conta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui