Benchmark: a confronto i numeri di Ferrara, Cellino, Granoro, Pallante e Andriani

0

In questo benchmark mettiamo a confronto i numeri più significativi di cinque aziende italiane attive nella produzione e commercializzazione di pasta secca di semola: Pastificio Guido Ferrara Spa, Pastificio Fratelli Cellino Spa, Pastificio Attilio Mastromauro – Granoro Srl, Pastificio Antonio Pallante Srl e Andriani Spa.

 

Analizzeremo i risultati di bilancio del 2021 (vedremo che nell’ultimo esercizio i ricavi di tutte le aziende esaminate hanno un po’ sofferto) per poi allargare l’analisi fino a dieci anni indietro, così da avere uno spettro più ampio per valutare crescita, efficienza e solidità.

Il pastificio Guido Ferrara nacque quasi 140 anni fa, nel 1883, a Nola in provincia di Napoli. La famiglia fondatrice oggi è giunta alla quinta generazione. Oggi lo stabilimento di Nola ha 120 dipendenti, 12 linee produttive che producono oltre 120 formati di pasta, alcuni dei quali brevettati, per una capacità produttiva di oltre 200mila tonnellate ed è presente in 80 Paesi.

Il Pastificio Cellino ha sede a Oristano, in Sardegna, dove nel 1999 nacque per opera della famiglia omonima. Le origini risalgono agli anni Sessanta, quando Ercole Cellino disponeva di tre molini a Sassari, Sanluri e Cagliari in seguito accorpate in un unico impianto molitorio al porto industriale di Oristano. Oggi conta su 7 linee produttive per produrre oltre un milione di quintali di pasta l’anno.

Il Pastificio Granoro, fondato nel 1967 a Corato da Attilio Mastromauro è tra le più importanti realtà produttive italiane nel settore della pasta secca di grano duro. Sempre in mano alla famiglia, è guidata dall’Ad Marina Mastromauro. Conta su 11 linee di produzione che sfornano 4,5 tonnellate al giorno, è presente in 180 Paesi del mondo.

Il Pastificio Pallante venne fondato alla fine degli anni Quaranta in provincia di Caserta. Ha 45 dipendenti, opera con 5 linee produttive per quasi 3 tonnellate di pasta al giorno in 100 formati ed esporta circa il 50% del prodotto all’estero. Commercializza con il proprio marchio

Pasta Reggia e produce anche come private label per la grande distribuzione nazionale e internazionale. Nel 2019 ha acquisito “Pasta Sara” storico marchio salernitano di pasta fresca.

Andriani ha sede a Gravina di Puglia. E’ un’azienda fortemente innovativa nel prodotto (propone una gamma completa di pasta senza glutine da riso, mais, quinoa, lenticchie, ceci e altri ingredienti ‘alternativi’ per il 60% provenienti da agricoltura biologica), esporta in oltre 50 Paesi dove genera il 47% del fatturato ed è fortemente impegnata sui temi della sostenibilità. Con oltre 150 dipendenti, produce 40 mila tonnellate di pasta all’anno.

Iniziamo analizzando la gestione caratteristica degli ultimi 5 anni con il primo grafico che evidenzia la dimensione dei ricavi:


L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.