Aumentano gli scontrini e le vendite nei freschi: il consumatore torna a vecchie abitudini

0

L’analisi delle vendite dei settori dei freschi del mese di gennaio è interessante perchè dimostra un concetto importante: le abitudini degli italiani stanno tornando normali nonostante l’emergenza non sia differente rispetto al passato. Mentre nei primi mesi dell’emergenza i consumatori avevano ridotto la loro frequenza di acquisto, con il passare dei mesi l’assuefazione sta portando al ritorno alle vecchie abitudini pur senza che il quadro sociale e sanitario siano mutati.

Questo il riassunto di ciò che andremo a definire con grafici e numeri nelle prossime righe. La crescita delle categorie dei freschi rispetto al pari periodo dell’anno precedente è stata consistente in tutti i formati di vendita (tranne il canale iper), ma soprattutto uno ha segnato un forte incremento.

I freschi, sia a peso imposto che  a peso variabile, nel mese di gennaio sono cresciuti del

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui