La lenta ripresa della prossimità

1

NDR: Il presente articolo espone alla fine della parte scritta due tabelle estratte da GDONews da due distinti rapporti Nielsen in Italia ed in Francia che mostrano gli indici di fatturato, suddiviso per format, dal 1 Gennaio 2015 al 30 Aprile 2015 (per l’Italia) ed al 19 Aprile 2015 (per la Francia). Grafici e fotografie sono visibili ai soli abbonati.

Il 2015 è un anno che, per certi versi, si può considerare di svolta rispetto al passato.

Dal 2008 sino allo scorso anno era una costante vedere il calo lento ma inesorabile del fatturato dei supermercati, ed invece più sostenuto quello degli ipermercati e delle superette. A fare da parziale contraltare a tutte quelle perdite di fatturato ci ha pensato il format Discount che è definitivamente maturato anche nel nostro Paese al punto aver cambiato ed aggiornato i format , stile di vendita e gli assortimenti.

Questo schema si è protratto sino alla metà del 2014 quando il Discount ha cominciato ad arrestare la sua corsa. Il blocco era generale. Nel pensiero di chi analizza il mercato i cattivi presagi affollavano  le menti e le prospettive ed il 2014, cantato da tutti come l’anno della rinascita, si stava trasformando come nel peggiore degli incubi.

Verso la fine dell’anno le sensazioni si incupivano ulteriormente quando il fatturato di uno dei momenti topici dell’anno, il natale, tardava ad arrivare. Il cambio avviene dopo la metà di Dicembre quando tutto sembrava perso. Gli ultimi dieci giorni furono invece di svolta: il segno più nelle ultime due settimane viaggiava a due cifre recuperando buona parte del perduto e, sebbene alla fine del mese il risultato sul 2013 ha segnato un -2%, il recupero degli ultimi giorni era stato sorprendente. I primi giorni del mese di Gennaio, dopo la “sbronza” di acquisti di fine anno, avevano fatto registrare un forte calo sull’anno precedente e di nuovo i timori tornavano ad essere cupi. Invece oggi si può dire che una reazione c’è stata, non certo generalizzata, non certo così beneaugurante ma, in certo senso, oggi si ha un’idea delle preferenze del consumatore italiano, e come vedremmo non solo italiano.

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 

Dott. Andrea Meneghini
Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare. E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei diversi format in Italia ed in Europa. Collabora con alcuni Gruppi della GDO italiana nelle aree di crisis communication management e news management. Affianca la Direzione Generale di alcuni Gruppi della GDO nella gestione delle strategie aziendali. Collabora anche con aziende del Mass Market Retail all'estero come assistant manager sull'italian food. Si può contattare scrivendo a meneghini@gdonews.it

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui