Il Gruppo Arena apre un Superconveniente da 3.000 mq a Messina

0

Venerdì 16 Aprile, il Gruppo Arena ha inaugurato a Messina, nella nota zona commerciale di via Maregrosso 24, un nuovo punto vendita ad insegna SuperConveniente (ex Simply Market).

Uno store di circa 3000 mq, totalmente ristrutturato e profondamente rinnovato, che rappresenta la massima espressione del format SuperConveniente, ideato dal Gruppo oltre 10 anni fa. Il nuovo punto vendita rappresenta appieno i valori del Gruppo: qualità, servizio e convenienza. Molto atteso da tutti i messinesi, il nuovo punto vendita esprime una profondissima offerta al suo interno, soprattutto nei freschi e freschissimi, protagonista il prodotto locale ed una notevole area dedicata al mondo del No-Food/Bazar.

Il Gruppo Arena, dopo aver schiacciato l’occhio alla ristorazione nel format Decò, spinge la formula dell’“in-store restaurant” anche sul canale Conveniente, proponendo un ampio angolo ristoro “Spizzica&Muddica”, dedicato ai prodotti gastronomici e specialità regionali da consumare direttamente al punto vendita o a portare via, con piatti preparati ogni giorno nella grande cucina interna, affiancata da uno speciale laboratorio con forno interno per la produzione di pane, dolci e tipicità locali. Presente anche una Caffetteria dove sarà possibile, superata la fase emergenziale, prendere un caffè o sorseggiare una bevanda fresca.

Un Superconveniente di tali dimensioni significa un ipermercato di convenienza, ed è curioso come Végé contenga nel suo interno due aziende, Tosano e la Fratelli Arena, che si rivolgono a formati molto grandi quando il mercato va esattamente nella direzione opposta: il primo ovviamente risalta con i con grandi ipermercati, ma la Fratelli Arena opera in un mercato, quello della Sicilia, dove i 3.000 mq equivalgono a 5.000 nel nord e li esplode in un’idea di supermercato che si rivolge alla convenienza per un consumatore molto differente da quello veneto.

Le strategie di Arena per contrastare la forza dei discount (30% del mercato in Sicilia) e proporsi al consumatore come valida alternativa sono molto chiare: le categorie del grocery esprimono assortimenti caratterizzati da grandi marche industriali a prezzi competitivi. Ci si potrebbe porre la domanda se è meglio esprimere una MDD in competizione con i discount, oppure proporre grandi marche industriali a prezzi ottimi, ma in verità esiste già chi ha contrastato in tal modo questi colossi: è il mercato della Toscana.

Chi è interessato al mass market retail dovrebbe andare a visitare questo territorio a studiare come Unicoop Firenze ed Esselunga combattono tra loro con l’arma dell’estrema competitività, obbligando il discount a difendersi, e non è un caso se la sua incidenza in quella regione è la più bassa d’Italia.

Qual è quel limite sotto il quale il consumatore preferisce la marca industriale alla MDD, seppur buona, dei discount?

Esiste ed in Toscana lo sanno bene, e Superconveniente dimostra che anche in un tessuto economico molto più difficile come quello della Sicilia questa forbice, se ben gestita, può giocare un ruolo rilevante.

Ma Superconveniente non è solo questo: è soprattutto un’esplosione dell’offerta dei freschissimi a banco servito, proposta che nel sud Italia è fondamentale per attrarre e fidelizzare consumatori, ma soprattutto è in grado di creare un solco differenziale con il canale discount, per quanto Eurospin (nella sua ultima versione di format) vi si stia cimentando.
In questo caso però i paragoni non sono proponibili, Superconveniente si deve intendere come un’esposizione da ipermercato, con una profondità impensabile per la concorrenza, ed in grado di distanziarsi molto. In definitiva non si tratta solo di esprimere una profondità differente, esplodere una grande area con banchi serviti di freschissimi e gastronomia significa saper trasferire i giusti stimoli emotivi ai consumatori per indurli a fidelizzarsi.

Un altro elemento molto rilevante di Superconveniente sono le promozioni ed il non alimentare: esiste un’attività promozionale spinta sia su freschi e freschissimi – soprattutto verso la proposta di formati di convenienza- sia nel non alimentare con strategie molto aggressive, spesso parificata ai discount, ma con una intensità differente (quasi da formato tradizionale).

Tutto ciò, nel suo insieme, riesce a costruire un’idea di format che può creare molti problemi ai giganti del discount impegnati in una battaglia spesso impari con i retailer tradizionali

Entro il 2021 sono previste altre aperture, prima fra tutte quella sulla città di Siracusa. Inoltre, frutto di nuove evoluzioni dell’offerta, entro l’anno gli attuali assortimenti si arricchiranno di un migliaio di referenze di prodotti espressione di una mdd del Gruppo Arena che si integrerà alle rispettive categorie ognuna con marchio dedicato, in modo da estendere maggiormente il concetto di risparmio.

L’apertura del nuovo SuperConveniente ha inoltre portato indubbi benefici in tutta l’area circostante, frutto di una grandissima riqualificazione urbana, che vedrà presto l’inaugurazione di un ulteriore grande store con un brand di fama mondiale accanto al nuovo supermercato che contribuirà al fascino di questo nuovo polo di attrazione messinese.

Il nuovo centro infatti è dotato di un rinnovato parcheggio in città con oltre 600 posti auto, buona parte semicoperto. Grazie al supporto del team Controllo e Qualità del Gruppo Arena, tutti i visitatori hanno potuto acquistare la merce in tutta serenità e totale sicurezza, nel rispetto delle normative vigenti. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui