Essere fornitore di Sysco significa esportare centinaia di container. Il racconto del manager del gruppo

0

Nel webinar dello scorso 7 ottobre di Cibus LAB un intervento molto interessante è stato Eddie Effernan, responsabile dello sviluppo del gruppo Sysco. E’ probabile che questo nome dica poco ai lettori ma, in verità, conoscere Sysco significa entrare in contatto con un’azienda talmente grande che può cambiare la storia di un produttore. Cibus LAB ha invitato Heffernan a spiegare ai fornitori italiani cosa rappresenta questo grande gruppo di nel mondo e di quale potenziale di acquisti è in grado di realizzare.

Heffernan ha ringraziato Cibus per l’invito ed ha spiegato, come gli altri relatori, che Cibus LAB è una grande iniziativa ed essenziale per il mercato, soprattutto in un periodo come quello che si sta vivendo. Il manager irlandese ha letto il manuale e-book sui derivati del pomodoro realizzato da GDONews, che gli era stato recapitato di recente tradotto in lingua inglese, ed ha compreso quanto importante sia la competitività del nostro mercato. Ha poi spiegato chi è Sysco e qual’è il suo ruolo nel mondo.

Sysco un gigante della distribuzione ed in particolare del food service: non ha punti vendita ma possiede magazzini in tutto il mondo, e rifornisce moltissimi retailers ed importatori. Realizza un fatturato di 55 miliardi di dollari (oltre la metà delle vendite di tutta la grande distribuzione italiana) ed è leader assoluto negli USA ed in Canada. La sede è a Houston (Texas), ma è presente con società locali anche nei caraibi ed in centro America. E’, inoltre, il più grande food service del Regno Unito, ed  è presente anche in Svezia ed in Francia dove ha una società locale (Sysco France).

vuoi conoscere il programma dei webinar di Cibus LAB? Clicca qui

L’azienda ha uffici acquisti in Irlanda ed a Hong Kong che seguono le direttive della sede. Eddie Heffernan, dall’Irlanda, è il direttore dello sviluppo dell’area europea ed est Europa, e prima del COVID viaggiava spesso in Italia alla ricerca di fornitori.

Lo scorso anno qui in Italia ha sottoscritto un contratto con un fornitore di pasta, ha raccontato nel webinar, che ha realizzato, in conseguenza di ciò, vendite per 800 container in un solo anno; questo rende l’idea della potenza di questa azienda.

Nel webinar Eddie ha spiegato alla platea quali sono i processi per diventare fornitore di Sysco: la ricerca del fornitore nasce dalla qualità del prodotto e si trasferisce, immediatamente dopo, alla qualità dei processi industriali. Non è necessario solo essere in possesso di tutte le certificazioni, si ricordi che Sysco è presente in tutto il mondo, ma è soprattutto necessario essere in possesso di una forza e di una qualità logistica straordinaria.

I contratti che vengono sottoscritti con Sysco sono molto stringenti, dove le parole inserite pesano più del prezzo della merce in caso di errori, ma una volta che si risolvono questi passaggi avviene la determinazione del prezzo che rappresenta solo il punto finale di un percorso piuttosto complesso.

Sysco ha costruito il proprio nome in base all’efficienza ed alla qualità che realizza a favore dei propri clienti.

Aziende come Mutti, Consorzio Casalasco, la piccola ma interessante Gustibus, ed anche La Doria e Conserve Italia, non presenti al webinar ma solo nel manuale e-book di GDONews, hanno avuto la possibilità di essere conosciute ulteriormente da questi manager presenti alla sessione ed a tutti quelli legati alla fiera Cibus. Il prossimo appuntamento con CIBUS LAB sarà il 10 Novembre. Il 26 Ottobre GDONews pubblicherà il manuale e-book sui surgelati, verrà tradotto in inglese e successivamente consegnato a tutti i buyer internazionali iscritti a progetto CIBUS LAB, tra cui appunto Heffernan. Per il mese di Novembre è in programma la redazione del manuale delle carni, i fornitori che fossero interessati a presentare la propria azienda possono contattare commerciale@gdonews.it.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui