martedì 16 Aprile 2024

L’area 4 nel mese di marzo è cresciuta più di tutte. In area 1 hanno sofferto i grandi format. Dati ed analisi

Continuiamo oggi l’analisi dei dati delle vendite GDO di marzo, il primo mese che ha visto gli effetti della crisi sanitaria riflettersi sulla distribuzione alimentare come visto nelle pubblicazioni precedenti.
Nel presente articolo analizzeremo gli andamenti nelle diverse aree Nielsen, tutte in crescita sostenuta come sappiamo, ma con alcune differenze. Nella verifica degli andamenti per formati, compiuta la scorsa settimana, si è sottolineato che le restrizioni ai movimenti dei cittadini (e consumatori) si è rivelato propizio per una vera e propria esplosione del fatturato di tutti i negozi che occupano l’offerta di prossimità, quindi supermercati, libero servizio ed anche i discount. Nel presente articolo andremo a verificare come questo effetto abbia inciso all’interno dei singoli territori. Com’è, infatti, noto esistono aree del Paese dove il fatturato espresso dagli ipermercati rappresenta una importante fetta del mercato, così come altri territori sono la precisa espressione dei localismi, spesso ben rappresentati dai supermercati. In verità una serie di sorprese si sono verificate all’atto pratico e le diverse aree Nielsen hanno reagito in maniera singolare.

Si è già avuto modo di sottolineare che, prima ancora del COVID-19, il mercato della GDO aveva iniziato l’anno ottenendo risultati positivi rispetto al precedente: nel mese di Gennaio si era assistito ad un forte incremento distribuito su tutte le aree, ma in particolare era stata l’area 2 ad essere protagonista di una crescita superiore. Il mese di febbraio aveva confermato questo andamento ma, in particolare, l’area 4 cresceva leggermente meno di tutte le altre. Il mese di marzo ha tolto tutte le certezze accumulate e ci ha restituito un quadro complesso che va interpretato.

Rete Corrente
L’andamento delle diverse aree non è uniforme, anzi come vediamo dal grafico 1 la distribuzione ha registrato crescite più che doppie in alcune aree rispetto ad altre. E’ il caso dell’area

L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

Ultimi Articoli

Aldi

Aldi prosegue il piano di espansione Milano annunciando una prossima apertura...

0
ALDI, parte del Gruppo ALDI SÜD, realtà multinazionale di riferimento della Grande Distribuzione Organizzata, è lieta di annunciare la prossima apertura di un nuovo negozio...

Si accende l’insegna Coop in via Ferrarese a Bologna: il nuovo...

0
Si è accesa oggi,  12 aprile l’insegna della nuova Coop in via Ferrarese 12 a Bologna.  Il nuovo negozio di Coop Alleanza 3.0, è stato...

Carrefour Italia x Cents: partnership per la sostenibilità

0
Carrefour Italia conferma la sua sensibilità verso le tematiche di  responsabilità sociale e ambientale e continua a puntare sull’innovazione digitale grazie ad un  accordo...

Pam Panorama: doppietta di aperture in franchising a Milano

0
Pam Panorama festeggia l’apertura di due nuovi punti vendita in franchising ad insegna Pam nella città di Milano in via Giuseppe Meda, 41 e...

ALTASFERA: significativo traguardo di 100 milioni di euro

0
Altasfera, insegna Cash & Carry di Maiora S.r.l., nata per rispondere alle esigenze degli operatori Ho.Re.Ca., del food e del retail nel centro-sud Italia,...