Covim Caffè, partnership con un colosso americano produttore di PLA: la miglior capsula compostabile

0

NatureWorks è un importante produttore statunitense di acido polilattico che produce e commercializza bioplastiche biobased e biodegradabili tutti a base, appunto, di acido polilattico. L’azienda è una multinazionale ed è presente sia in Europa che, nello specifico, in Italia. Dal 2015, assieme alla società Flo, hanno iniziato a studiare e poi oggi a produrre la prima capsula da caffè compostabile GEA al 100% per compatibilità con il sistema Lavazza A Modo Mio, Lavazza Blue e Nespresso. In una recente intervista Flavio Di Marcotullio, Responsabile dell’industria globale di NatureWorks, ha spiegato che è stato progettata “per rispondere alle richieste del mercato in termini di stabilità all’invecchiamento dei materiali, durata di conservazione, barriera all’ossigeno e un’esperienza di fermentazione costante in cui il caffè veniva estratto accuratamente ogni volta per la migliore tazza possibile”.

Covim Caffè è da subito l’azienda che più ha creduto in questo prodotto ed ha, già da tempo, costruito una solida partnership con queste grandi aziende di prodotti di acido polilattico.

Il connubio tra la experize di Covim nella torrefazione di Caffè e queste aziende multinazionali specializzate in materiali biodegradabili ha portato alla possibilità di introdurre sul mercato italiano capsule di caffè che, oltre ad avere una qualità intrinseca molto alta, anche una qualità dei materiali biodegradabili a supporto molto alta.

Luca Solari, Ad Commerciale Covim

“Il nostro caffè differisce dalla maggior parte dei nostri concorrenti, perché conosciamo le esigenze dei nostri clienti e i mercati a cui appartengono e abbiamo sviluppato un’affinità elettiva con loro nel corso degli anni”, afferma Luca Solari, Ad commerciale di Covim Spa “Conosciamo le loro abitudini di consumo e le esigenze dei mercati a cui si riferiscono – grande distribuzione, distribuzione, HoReCa – abbastanza per sviluppare tre linee di prodotti specifici, ognuna con le sue peculiarità.” Ed ha poi aggiunto: “L’ambiente è sempre stato al centro dell’attenzione la nostra azienda, la cui attività è interamente basata sul caffè – spiega Picenelli- ed abbiamo deciso di utilizzare capsule compostabili, dopo una lunga fase di test. Cercavamo, ed abbiamo trovato, una capsula che, oltre a essere compostabile, potesse garantire una resa ottimale in tazza e resistere senza problemi ai cambiamenti termici tipici della consegna del caffè espresso, oltre a garantire una buona lavorabilità sui più venduti macchine [popolari], questo per evitare problemi tecnici e lamentele da parte dei consumatori “.

Grazie a questa forte attenzione alla qualità del caffè, ed al necessario connubio tra capsule di caffè ed ambiente, Covim ha visto dare un forte impulso in avanti al proprio business, nonostante il risultato qualitativo non è mai scontato se si vuole realizzare un prodotto che, sino ad oggi, solo la plastica inquinante ha saputo dare risultati di gusto molto buoni.

“Non dimentichiamo che una capsula da caffè monodose è probabilmente uno degli articoli da imballaggio più impegnativi da produrre” ha precisato Flavio Di Marcotullio di Natureworks.

Oggi Covim Spa sul mercato posiziona, oltre alle linee tradizionali, sia capsule con caffè Biologico che soprattutto capsule biologiche e compostabili autoprotette compatibili A Modo Mio® e Nespresso®, è partner delle più importanti insegne della GDO nazionale con la MDD, ma è anche presente sul mercato con il Brand COVIM ORA BIO. La peculiare attività che ha sviluppato in partnership con Natureworks ha portato l’azienda ad una forte ascesa sul mercato nazionale, grazie anche alla imponente attività di comunicazione televisiva che sono sempre uno dei fondamenti della strategia della Spa genovese a supporto delle vendite a scaffale dei clienti retailers.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui