Unicoop Firenze supera PAC 2000 nel margine operativo lordo. I Conad nel centro-sud fatturano molto più che Coop

0

Dopo aver studiato e pubblicato le prestazioni delle imprese di Coop e Conad con sede nel Nord Italia e messe tra loro a confronto, in questa pubblicazione ci occuperemo di quelle che operano nel Centro e Sud Italia . Le aziende analizzate sono dunque Unicoop Firenze, Unicoop Tirreno, Conad del Tirreno, Conad Adriatico, Conad Sicilia, Coop Centro Italia e PAC 2000A. Tutte assieme sviluppano un fatturato pari a 8,8 miliardi di euro, dei quali 4,9 sono relativi a Conad e 3,9 a Coop.

Va specificato che questa analisi fa riferimento agli ultimi bilanci pubblicati, quelli del 2018, in cui compaiono due ragioni sociali che oggi non sono più attive sul mercato per effetto delle concentrazioni in atto nel mondo Conad: la prima è Conad del Tirreno, che si è fusa con Nordiconad creando il grande polo Conad Nord Ovest, e la seconda è Conad Sicilia, acquisita da PAC 2000A. Ovviamente si tratta di incorporare somme di negozi, quindi le quote di mercato non saranno molto dissimili ma va considerato che questi processi, in teoria, dovrebbero portare ad ottimizzazioni dei costi nel corso di un ragionevole periodo di tempo.

I modelli di business di Coop e di Conad sono profondamente diversi, come già spiegato nella precedente pubblicazione. Come detto, Conad opera con una gestione del CeDi al centro del proprio business e con una profonda erogazione di servizi a supporto di soci ed affiliati (franchisee) che sono titolari di negozi, compiendo quindi una vendita all’ingrosso, mentre Coop è titolare anche dei negozi e svolge vendita al dettaglio.

Come primo step, quindi, procederemo ad analizzare le prestazioni delle 7 aziende mettendo a confronto le performance delle diverse Coop e dei diversi Conad sui risultati di marginalità commerciale, sui costi dei servizi e sul costo del lavoro, sino alle risultanze degli Ebitdar e degli Ebitda: a questo punto passeremo ad un confronto unico tra tutte le realtà.

Va puntualizzato che il Libro e-book “Annuario Coop e Conad 2020” da noi recentemente pubblicato ed acquistabile, a differenza di queste pubblicazioni sulla rivista, entra in profondità dell’analisi non solo sull’ultimo bilancio disponibile (2018), ma con uno studio molto più profondo che consente il confronto degli ultimi cinque anni (2014-2018) evidenziando il trend delle voci di bilancio e dei fatturati. Non solo. Come specificato nel libro, al fine di dare una chiara lettura dei risultati, va considerato che il mondo Coop si distingue da quello delle altre insegne della DO e GDO italiana per l’elevato tasso di finanziarizzazione dell’attività. Questo naturalmente influenza tutte le performance aziendali, che possono pertanto apparire anche molto disallineate rispetto alle medie del settore.

Nelle pubblicazioni sulla rivista, invece, ci occupiamo del bilancio ma soffermandoci maggiormente sulla gestione caratteristica, ovvero sulle prestazioni alle vendite.

La marginalità commerciale

Rispetto alle Coop del Nord si è scritto che la media della marginalità commerciale che emergeva dalle aziende analizzate era

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui