GDO News
Nessun commento

Le attività promozionali costano troppo alla gdo: ecco le soluzioni

La leva promozionale, nella sua attuale funzione, va oramai considerata come un ingranaggio definitivo e parte integrante del mass market retail, e di conseguenza la GDO deve fare i conti con i costi che queste necessarie attività comportano. Il problema sta nell’organizzazione: il Mass Market Retail lo costruisce con i metodi che si utilizzavano quando l’incidenza delle vendite in promozione era del 20% ed il tempo perso non era quello attuale, inoltre ogni step tecnologico, in un’organizzazione aziendale, incontra sempre molte resistenze: a livello di capitale umano necessita di aggiornamenti e formazione, cambi di ruolo e procedure che all’inizio provocano spesso criticità ed infine, quando si parla di servizi, non sempre è chiaro ed evidente al management quali sono i tempi e l’entità del ritorno dell’investimento iniziale.

Nel recepire le nuove tecnologie in ambito IT le diverse figure apicali hanno obiettivi differenti legai al loro ruolo.

I direttori generali nel mondo della GDO hanno tutti il problema dell’incidenza dei costi del personale, nessuno escluso e soprattutto della loro capacità produttiva.

Fare il distributore significa saper ottimizzare i costi dati i margini ridotti

I direttori marketing hanno il compito di rendere più accattivante possibile il volantino promozionale pensando che questo sia determinante nelle scelte del consumatore.

I direttori commerciali hanno il dovere, incombenza difficile, di rendere competitiva l’offerta attraverso adeguate negoziazioni con i fornitori, presupposto essenziale per la competitività dei prezzi.

Tutti questi ingranaggi devono però girare assieme: se da un lato, oramai, le ultime due funzioni riescono nell’intento, il primo anello, quello in alto, vorrebbe più supporto nella ricerca delle necessarie ottimizzazioni.

Ed è proprio in quest’ambito che le nuove tecnologie possono avere un ruolo centrale

Uno dei passaggi più delicati, e quindi strategici, nella ricerca della ottimizzazione delle risorse umane e delle attività è, nell’ambito delle attività promozionali, il processo di realizzazione del volantino.

Il Volantino nel 2019

La realizzazione del volantino comporta l’intervento di molte figure, interne ed esterne all’organizzazione, il passaggio del materiale più volte tra i vari attori del processo, e di conseguenza tempi ed impiego di risorse non più compatibili con il mercato moderno, che impone di agire in termini operativi quasi sempre in tempo reale.

Tempo fa esisteva una regola: “prendiamo il volantino dello scorso anno (lo stesso numero di settimana) ed aggiorniamolo”.

Oggi, sebbene spesso questa regola non sia stata stravolta, è necessario un approfondimento che coinvolge strategie dell’industria ed obbiettivi dei retailer.

Il vero problema è il punto di arrivo: quando si può considerare definita la bozza? Fino a quando è possibile fare modifiche dettate dalle situazioni di mercato? Qual è il costo in ore lavorate per tutti questi processi manuali?

Realizzazione di un volantino promozionale non è più solo un problema d’impaginazione, ma è un processo di lavoro che coinvolge diverse funzioni operative che partecipano attraverso le proprie informazioni (descrizioni, prezzo, grammatura, meccaniche promozionali, foto, packaging, grafica ecc.) alla progettazione e realizzazione di un volantino promozionale.

Ottimizzare significa avere a disposizione uno strumento che da un lato automatizzi il più possibile i processi evitando interventi manuali (costo ora/persona) e dall’altro dia la possibilità alla struttura commerciale/marketing di lavorare fino al momento della stampa su una “bozza continua” che in tempo reale rispecchia il risultato finale, integrando in unico processo tutti gli attori coinvolti, dal category al marketing passando per tutti gli step intermedi (prezzi, immagini, meccaniche promozionali, attività dell’agenzia esterna, ecc).

Il Sistema YOGDO Enterprise di Atinedis permette di rivoluzionare completamente il metodo di lavoro tradizionale tramite una serie di funzionalità in modo che le diverse funzioni del Cedi si possano rendere autonome nella creazione del volantino promozionale, fino ad arrivare alla “bozza definitiva”, comprensiva dell’intervento dell’eventuale agenzia, potendo sempre intervenire nell’aggiornamento dei contenuti.

Una volta che la prima bozza prodotta dal sistema viene finalizzata dall’agenzia grafica, infatti, quest’ultima viene ricaricata nel sistema e tutte le funzionalità di intervento sulla pagina sono disponibili senza alterare il lavoro svolto dall’Agenzia, consentendo così di reiterare il processo di correzione fino al momento della stampa.

Il Retailer è autonomo (dall’agenzia e da chiunque altro), durante tutto il processo, nel prelevare le immagini lavorate per altri scopi senza dipendere da nessuno, ed il fatto di avere disponibili le alte risoluzioni lavorate consente al sistema di esportare contributi grafici completi in alta risoluzione per altri media.

YOGDO Enterprise di Atinedis rivoluziona il processo sin dal suo primo passo, quando le diverse funzioni immettono i dati relativi alle promozioni, e nel giro di pochi secondi (come dimostrato dal primo video in alto) si ottiene una bozza impaginata dell’intero volantino, rispetto ad alcuni giorni del metodo tradizionale, molto simile alla bozza finale, modificabile in tempo reale fino alla fine del processo che culmina con la stampa.

Risparmiare tempo significa poterlo dedicare ad altre attività oggi, troppo spesso, trascurate. Data, però, la complessità del tema per la diversità delle funzioni coinvolte, sarebbe utile che la GDO comprendesse che le scelte di questi strumenti vanno fatte assieme, la delega non è possibile laddove le persone coinvolte sono la generalità delle funzioni aziendali.

Contatti:

Atinedis s.r.l.Corso Fratelli Cervi 27 – 10093 – Collegno (TO)
Tel: 011 0160395
Email: contatti@atinedis.it
Web: www.atinedis.it

Tagged with: ,

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su