GDO News
Nessun commento

Dati Nielsen: il 2018 si archivia in leggero negativo. Ecco cosa sta accadendo nel 2019, si potrebbe partire bene

Il mercato visto al microscopio di GDONews. Ogni settimana forniamo ai nostri abbonati una profonda analisi sugli andamenti della Grande Distribuzione italiana. In questo articolo verrà analizzata la prima puntata relativa alla chiusura del 2018, con uno studio dei risultati a rete corrente e rete costante dello scorso anno per formato ed infine le aree Nielsen messe a confronto con il 2017, anno di grande entusiasmo e di grande fiducia del mercato. La lettura è riservata agli abbonati.

La chiusura dell’anno offre gli stessi spunti che abbiamo ampiamente dibattuto durante tutto il corso del 2018. La soddisfazione per i risultati che si sono ottenuti nel 2017 avevano fatto pensare ad una sorta di “new deal” per il mercato in generale con il consumatore, finalmente fiducioso e rivolto alla autogratificazione, ma in verità più che di depressione dei consumi sarebbe opportuno parlare di cambiamento delle scelte in base alle mutazioni del mercato.

Analizzando i dati che si rivolgono alle prestazioni dei Supermercati ed Ipermercati (che producono i fatturati ovviamente più rilevanti) la fotografia che se ne trae è preoccupante: molti formati sono in crisi, a partire dagli Ipermercati per arrivare alla stretta prossimità. Detto ciò la stagnazione è stata sicuramente il leit motive del 2018, ma se si considerano le prestazioni ottenute nel 2017, si è scritto più volte, migliorarle sarebbe stato davvero eccezionale.

In questo articolo, che si rivolge all'analisi dell'intero anno 2018 da Gennaio a Dicembre, il primo di una serie, studiamo prima di tutto le prestazioni dei principali formati (super+iper) a rete corrente.

***Il grafico/la tabella è visibile solo agli abbonati***

I supermercati, superstore e piccoli Iper (400 – 4499), dopo un inizio di anno travagliato, da giugno a settembre hanno attraversato la linea della stagnazione (in corrispondenza dei migliori mesi dello scorso anno) per poi crescere in autunno (in corrispondenza del leggero calo dello scorso anno) e poi perdere qualcosa nel Natale.

***Il grafico/la tabella è visibile solo agli abbonati***

Il formato Ipermercati è stato, ed è ancora, il grande imputato della crisi dei risultati della GDO ed il grafico 2 evidenzia in maniera netta lo stato di difficoltà che sta attraversando.

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 
Dati dell'autore:
Ha scritto 867 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su