La famiglia Giol esce da Pam: una famiglia storica della gdo italiana abbandona il campo

0

Si apprende da MF che la famiglia veronese Giol, storica azionista del gruppo Pam, è uscita dall’azionariato del gruppo veneto cedendo le proprie partecipazioni. La famiglia deteneva un terzo circa del capitale di Generale di Commercio e Servizi (Gecos), la holding controllata dalla dinastia veneziana Bastianello che detiene il 100% del gruppo di supermercati Pam, attivo con i marchi Pam, Panorama, In’s e Brek, gruppo da 2,4 miliardi di ricavi e un utile netto di 13 milioni in base ai dati 2013.
I Giol sono in Gecos con i Bastianello e con l’altra famiglia azionista, i veronesi Dina, dal 1958: fino a ieri ne erano soci al 27,7% attraverso la loro holding Nuova Sipaf e anche direttamente con quote minori per un totale del 32,2%, mentre i Bastianello, che esercitano la presidenza di Gecos affidata ad Arturo, ne detengono il 41,8% e i Dina circa un 10%.
I Giol hanno venduto ai Bastianello e ai Dina a un prezzo e proporzioni finora non noti, anche se, per avere un parametro di riferimento, la quota di Gecos nell’ultimo bilancio di Nuova Sipaf è valorizzata per circa 27 milioni. Nel consiglio d’amministrazione di Gecos, i Giol sono presenti con i fratelli Giovanni, Marco e Nicola, che è anche vicepresidente.
Questa ulteriore novità conferma il grande fermento che caratterizza il mondo della gdo italiana in quest’ultimo periodo. Nei prossimi giorni avremo informazioni più precise sulle cause di questo “divorzio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui