Vinitaly al Sial Wine World con Vinitaly International Academy e importatori nel nome del vino italiano

0

Dopo il grande successo di Vinitaly al Fuorisalone di Chengdu (lo scorso marzo), la più grande fiera al mondo dedicata al vino e ai distillati con sede a Verona torna a Shanghai dal 13 al 15 maggio, per la prima volta in collaborazione con Sial Wine World, con due punti fermi che contraddistinguono la propria attività all’estero: sinergia con gli importatori e grande rilievo all’aspetto educational con Vinitaly International Academy.

Gli importatori provenienti da Pechino, Shanghai, Guangzhou e Shenzhen per tre giorni sono  impegnati, infatti, in masterclass promosse in collaborazione con i quattro media partner locali che hanno aderito e sostenuto l’iniziativa: Vinehoo, Tastespirit, WineLuxe e Winepress.

Ogni giorno si apre con un Executive Wine Seminar: il 13 e 14 maggio, il tema è  “A panorama of Italy’s many great and diverse wines”, diviso in due parti; mentre il 15 il focus verte su  “Brunello di Montalcino: Italy’s most classic: ageworthy Sangiovese wines”, guidate da Ian D’Agata, direttore scientifico di Vinitaly International Academy e uno dei più grandi esperti di vino italiano nel mondo.

Le masterclass – riservate a media e a operatori del settore – proseguono con un calendario intenso nel corso del quale sono protagoniste alcune delle migliori cantine italiane provenienti da Piemonte, Sicilia, Toscana, Veneto e Puglia. Vini quali Amarone, Barolo, Chianti, Brunello di Montalcino, Primitivo, Nero d’Avola e Prosecco sono tra i protagonisti della rassegna di Shanghai.

Sono molte le aspettative per lo spazio che Vinitaly dedica all’educational insieme agli importatori. «Sono proprio loro insieme a Vinitaly International Academy i nuovi promoter del vino italiano», afferma Stevie Kim, managing director di Vinitaly International, che prosegue: «Abbiamo mantenuto la parola che avevamo dato alla tavola rotonda con l’ambasciatore Bradanini durante il Fuorisalone di Chengdu. Con questa seconda tappa in meno di due mesi puntiamo a portare il vino italiano davvero protagonista nel mercato cinese. Sono gli stessi operatori cinesi a chiedere sempre di più il nostro vino».

«Sial Wine World a Shanghai è un’altra importante opportunità di promozione a firma Vinitaly. È un 2014 di grande sviluppo con il ritorno in Cina dopo quattro anni, a Chengdu lo scorso marzo, un’edizione da record a Verona di Vinitaly, dove i cinesi sono stabilmente nella top ten dei visitatori esteri e l’annuncio dell’assegnazione a Veronafiere-Vinitaly del Padiglione del Vino per l’Expo 2015 di Milano» sottolinea il Direttore Generale di Veronafiere,Giovanni Mantovani.

Al progetto Vinitaly a Sial Wine World partecipano anche due realtà di primo piano del Made in Italy nel settore Food & Beverage: Fabbri 1905, azienda bolognese che in Cina dal 2010 ad oggi ha raddoppiato ogni anno il fatturato e MioEspresso, leader indiscusso delle capsule di caffè nel Paese del Dragone. Saranno loro i protagonisti del Vinitaly Lounge e dell’aperitivo all’italiana il 13 e il 14 maggio.

 

 

CALENDARIO MASTERCLASS

 

Martedì 13 maggio 2014

 

10.30 – 11: Inaugurazione

 

11.00 – 12.30: VIA – “A panorama of Italy’s many great and diverse wines, part. I” (Introductory Level)

by Ian D’Agata and Lingzi He

 

13.30 – 14.15: 100ITA MASTERCLASS “White night: how to surprise ina dinner with Italian white wines” by Alberto Paoletti

 

15.00 – 15.45: KELIT MASTERCLASS “Italian wines: discovering hidden treasures”

by Matteo Acmé

 

Mercoledì 14 maggio 2014

 

9.30 – 11.00 : VIA – “A panorama of Italy’s many great and diverse wines, part. II” (Introductory Level)

by Ian D’Agata and Lingzi He

 

11.45 – 12.30: VM FINE WINES MASTERCLASS “King of Tuscany: Sangiovese”

by Simone Semprini

 

13.30 – 14.15: EMW MASTERCLASS “2 Islands, 2 Finest Producers from Italy”

by Vanness Tang

 

15.00 – 15.45: SINODRINK MASTERCLASS “The opportunity and challenge of Italian wine in China” by Edward Liu

 

Giovedì 15 maggio 2014

 

9.30 – 11.00: VIA – “Brunello di Montalcino: Italy’s most classic: ageworthy Sangiovese wines” (advanced level) by Ian D’Agata and Lingzi He

 

11.45 – 12.30 VENAS VINUS MASTERCLASS “The new red obsession. This time from Italy” by Griselda Legnaioli

 

13.30 – 14.15 INSIDER MASTERCLASS “ASTI DOCG 2.0: 100 million bottles sold every year of the most prestigious Italian sweet bubbles” by Angelo Morano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui