A parità di rete supermercati più performanti dei discount. Allarme dopo la lettura dei dati NiQ

I discount tornano a correre dopo il periodo di difficoltà primaverile. Il dato a rete corrente porta il canale di convenienza all'apice delle prestazioni dei diversi formati di vendita. Allarma però un dato: la crescita è in buona parte compiuta grazie alle nuove aperture.

NielsenIQ ha appena pubblicato la sua istantanea sullo stato del Largo Consumo in Italia con i trend aggiornati al mese di agosto, contenenti conferme e novità in uno scenario che iniziamo ad analizzare dai fatturati nei vari formati distributivi.

Il dato totale Italia Omnichannel (che include tutti i formati) ad agosto ha registrato +8% per una crescita che dall’inizio del 2023 è andata via via affievolendosi con il passare dei mesi e la diminuzione delle pressioni inflattive. Restringendo il perimetro a Iper, Super e Libero Servizio ci accorgiamo come il loro trend – seppur sempre al centro di un’evoluzione rilevante – stia però scendendo 7,2%, dato medio le ottime prestazioni dei Superstore (da 2.500 a 4.499 mq) che nel mese in esame hanno realizzato una crescita del 9,4%, i Supermercati il 7,3% e i Liberi Servizi con il 6,9%, mentre gli Ipermercati tornano alle loro vecchie abitudini crescendo poco (4,3%), circa la metà del dato dell’inflazione.

Ad agosto il mercato, di fatto, si trova in un contesto nel quale la grande crescita è ancora una volta frutto dell’evoluzione dei Discount con il loro 11,3%, mentre gli Specialisti drug si fermano al 5,9% e l’E-commerce ricomincia a guadagnare qualcosa portandosi a 7,2%.

L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!