C3 rinnova il CdA: una dirigenza giovane ed aperta verso il mercato. Le aziende del Gruppo hanno chiuso il 2019 tutte in crescita con Bilanci decisamente positivi

0

L’assemblea dei soci del Gruppo C3, riunita il 25 giugno a Verona per l’approvazione del bilancio 2019, ha proceduto al rinnovo delle cariche sociali votando all’unanimità anche l’allargamento del Consiglio di Amministrazione da 5 a 7 membri.

Il bilancio, approvato dall’assemblea, ha evidenziato una riduzione dei costi di Centrale, come da obiettivo del triennio conservando tuttavia i servizi da sempre forniti ai propri associati.

Il nuovo Consiglio ha confermato Presidente Maggiorino Maiorana, proprietario dell’omonima azienda leader nel mercato dell’ingrosso C+C e della prossimità nel territorio del Lazio, Marche, Toscana ed Abruzzo con l’insegna ViVo, storica insegna di proprietà del Consorzio C3 dal 1975.

Vice Presidente è stato confermato Giuliano Brendolan, titolare della società Vivo Friuli Venezia Giulia Spa, azienda molto rilevante nel mercato del C+C e della piccola prossimità, presente in Friuli Venezia Giulia.

Consigliere confermato anche Leonardo Lando, imprenditore di seconda generazione del Gruppo F.lli Lando spa, realtà del veneto molto conosciuta nel mass market retail del nord, operante sul mercato con formati super-store ed ipermercati che si caratterizzano per l’alta rotazione dei prodotti con prezzi molto competitivi ed assortimenti profondi da garantire al consumatore fidelizzato particolarmente all’insegna Lando la miglior scelta per ogni esigenza sempre.

In CdA, a rappresentare le realtà del sud, è stato confermato Carmine Perrone, titolare della Perrone Srl attiva nel mercato della regione Calabria con oltre un centinaio di punti di vendita di prossimità affiliati ad insegna Cont-è e Punto-è, ed in procinto di realizzare due importanti aperture di cui una di oltre 3.000 mq, in provincia di Cosenza.

L’allargamento a 7 membri del CdA ha dato l’opportunità di vedere nuovamente presente in Consiglio Aldo Martinelli, titolare della Supermercati Martinelli Srl, un’importante realtà del veneto, storico socio e ben radicato nel territorio veronese ed in quello mantovano, di grande esperienza e qualità, insieme a Chiara Celesia, una imprenditrice di seconda generazione dell’azienda Gros Cidac Srl, l’Ipermercato in città ad Aosta, da sempre leader del territorio Valdostano e socio fondatore, due graditissimi rientri.

Inoltre, si aggiunge a loro, Giuliano Baccichetto direttore commerciale della supermercati Visotto Srl, anch’essa un’importante realtà operante nel Trevigiano ed in Friuli, che prevede due aperture una da 1.500 mq. ed una da 3.000 mq nell’arco del biennio 2020/2021.

C3 nel 2021 saluterà un’azienda storica, la Rossetto Trade Spa, che ha dato recesso dal contratto con il Gruppo milanese dopo 33 anni di massimo impegno e collaborazione: il management e tutti i collaboratori della sede di Milano, ringraziano la famiglia Rossetto per il prezioso contributo apportato in tutti questi anni, ed esprimono enorme riconoscenza per il percorso compiuto assieme.

Confermati all’interno della compagine tutti gli associati che hanno rappresentato C3 anche negli scorsi anni e che, ognuna nel suo territorio, continua a crescere nei ricavi, ma soprattutto nei rispettivi margini lordi e margini netti.

C3 è una realtà dentro cui operano molte società, sane finanziariamente e patrimonialmente, e ben distribuite nelle varie regioni Italiane, caratterizzate dalla propria insegna e dalle caratteristiche dell’imprenditore self-made.

Il nuovo CdA, allargato a 7 membri, dentro cui siedono molti giovani di seconda generazione, vuole affrontare le sfide dei prossimi anni con entusiasmo e decisione, guardando al mercato con interesse, cercando il dialogo con tutte quelle Centrali che, come C3, hanno un forte radicamento nelle diverse regioni del Paese, unite al loro interno, sane finanziariamente, affidabili nei confronti dell’industria ed in costante crescita.

Aumenta inoltre l’interesse da parte dei soci C3 verso lo storico marchio del distributore N&V, lanciato nel 1992, con le attuali 750 referenze tra food e no food e la linea Bio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui