GDO News
Nessun commento

Auchan Holding: il semestre nero appena vissuto e la forte risposta dell’azienda

Auchan Holding nella comunicazione dei risultati del primo semestre ha dichiarato che sta iniziando a raccogliere i primi benefici del suo piano di ristrutturazione in atto, ha infatti aumentato la redditività operativa nella parte Retail promettendo di proseguire la sua opera di ottimizzazione dei costi strutturali.

L’obiettivo di Auchan Retail è quello di raggiungere un margine operativo lordo (EBITDA) del 6% entro il 2022, ed in funzione di ciò è alla ricerca di ulteriori risparmi per 1,1 miliardi di euro.

Il fatto preoccupante è che la società madre Auchan Holding, che comprende anche l’attività immobiliare di Ceetrus, nell’anno in corso ha subito una perdita eccezionale di 1,54 miliardi di euro nel primo semestre, principalmente legata alla cessione delle attività in perdita di Auchan Retail in Italia e Vietnam.

Crescita dell’EBITDA del 6% entro il 2022

In questo momento le sfide di Auchan Retail sono rivolte a contrastare la fortissima pressione promozionale in atto nel suo mercato interno, provocata dalla battaglia con i competitors Carrefour e Leclerc oltre alla forte concorrenza di Amazon. In Russia, sino a pochi anni fa la miniera d’oro del Gruppo, oggi le difficili condizioni di mercato stanno facendo comprimere margini e fatturati.

A marzo, il gruppo ha presentato un piano d’azione globale che ha comportato in particolare la riduzione dei costi indiretti, la rinegoziazione degli affitti, la riduzione delle superfici in alcuni negozi e la chiusura di altri in perdita in alcuni Paesi, oltre all’abbandono di due Paesi dove le perdite erano oramai insopportabili (soprattutto l’Italia).

In ogni caso, nonostante queste difficoltà, l’Ebitda di Auchan Retail alla fine del primo semestre 2019 ha raggiunto i 768 milioni di euro, con un aumento del 12,1% su base annua e del 6% su base comparabile. Non solo: infatti l’EBITDA ha raggiunto il 3,4% delle vendite rispetto al 2,5% a fine giugno 2018.

Sono previsti ulteriori tagli per 1,1 miliardi di euro non ancora precisati

La crescita dei margini ha fatto da contrappeso alla diminuzione dei ricavi che hanno raggiunto i 22,7 miliardi di euro, registrando a tassi di cambio correnti un -2,4%, principalmente a causa del calo dei ricavi in Francia e in Russia.

“Questi risultati provvisori mostrano che le azioni intraprese dai team di Auchan Retail stanno contribuendo alla svolta a breve termine della nostra azienda. La curva è stata invertita”, ha dichiarato Edgar Bonte, presidente esecutivo di Auchan Retail in una conferenza stampa, sebbene abbia spiegato che era prematuro rivelare dove il gruppo avrebbe cercato ulteriori risparmi per 1,1 miliardi di euro, ma ha espresso fiducia sulle prospettive di ripresa in Francia e Russia.

Tagged with:

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su