GDO News
Nessun commento

I 30 marchi italiani di maggior valore secondo BrandZ: indovinate chi primeggia nel food?

Buone notizie: il valore del Made in Italy continua a crescere a doppia cifra anno dopo anno. E senza neanche troppa sorpresa, il merito è (soprattutto) del segmento lusso. A darne conferma è la classifica BrandZ Top 30 Most Valuable Italian Brands 2019 stilata da WPP e Kantar, società di consulenza e marketing data, secondo cui i marchi italiani hanno aumentato il loro valore del 14% negli ultimi 12 mesi raggiungendo quota 96,9 miliardi di dollari.

Il lusso guida la classifica dei brand italiani di maggior valore
A trainare la classifica è Gucci, che si distingue come il marchio italiano di maggior valore raggiungendo i 24,4 miliardi di dollari di brand value, in progressione del 50% rispetto allo scorso anno. Seguono il marchio fiorentino altre grandi maison tricolori quali Prada, Armani e Fendi, che portano in dote il maggiore contributo al valore del ranking (quasi il 40%). Il motivo? Il fatto che i brand italiani sono considerati rivoluzionari, giocosi e divertenti, oltre al fatto di avere una portata di respiro internazionale: i sette marchi in classifica, in cui rientrano anche Bottega Veneta, Salvatore Ferragamo e Bulgari, hanno infatti esposizioni all’estero mediamente superiori al 90%.

Al secondo posto della classifica dei brand italiani di valore trionfa il settore food
Dopo il lusso, il settore alimentare occupa il secondo posto per valore. La presenza massiccia di Ferrero ai primi tre posti con Kinder (numero 4), Nutella (numero 8), Ferrero Rocher (numero 11), seguono Barilla (numero 26), Lavazza (29) e Campari (30).  Numeri che dimostrano l’efficacia degli imprenditori italiani che hanno saputo trasformare le proprie insegne in colossi internazionali.

Brand italiani di maggior valore nelle telecomunicazioni, energia e automotive
Il settore TLC, terzo nel ranking, è sempre più competitivo in Italia, con una crescita della industry del 12%, con marchi come TIM (9,41 miliardi di dollari), Wind, e l’unico nuovo brand entrato nella Top 30 di quest’anno, Fastweb (891 milioni di dollari). Segue l’energia con Enel e A2A, che rappresentano insieme il 9% del valore della Top 30. Nell’automotive, per i consumatori Ferrari (numero 5,+36%) è sinonimo di audacia, passione, esclusività, energia e potere mentre Fiat (numero 20) è considerata il volto più accessibile e friendly dell’industria automobilistica italiana.

“La Top 30 italiana di BrandZ evidenzia le straordinarie opportunità di crescita per le imprese italiane che vogliono investire nei propri brand” afferma David Roth, WPP. “Andare oltre i confini del mercato di riferimento di un marchio richiede ambizione e coraggio, e i marchi leader italiani si distinguono da quelli degli altri paesi per resilienza e innovazione, e per la capacità di saper offrire una straordinaria consumer experience“.

 

[via forbes]

Tagged with: ,

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su