GDO News
Nessun commento

Coop. Adriatica: prorogato lo sconto del 10% sulla spesa

Coop Adriatica ha prorogato al 22 aprile 2012 lo sconto del 10% sulla spesa a sostegno dei lavoratori in difficoltà. Anche nel 2012 Coop Adriatica sosterrà con lo sconto del 10% sulla spesa i lavoratori colpiti dalla crisi occupazionale: persone licenziate, in cassa integrazione, con contratto di solidarietà, precari con contratto non rinnovato o autonomi che abbiano cessato la propria attività. La Cooperativa ha deciso infatti di prorogare fino al 22 aprile l’iniziativa solidale che offre buoni settimanali per una riduzione del 10% sugli acquisti fino a massimo di 60 euro di importo, e che consentono quindi un risparmio di circa 24 euro al mese. L’intervento è stato esteso anche al 2012 per continuare a portare un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà: da quando è stato varato, infatti, ha trasferito benefici complessivi per circa 3,2 milioni di euro a quasi 28 mila lavoratori in quattro regioni, per un risparmio medio di 114 euro a testa. La riduzione del 10% sullo scontrino è valida su qualunque prodotto, compresi gli articoli già in promozione, eccetto farmaci, giornali e riviste, che per legge non possono essere scontati. Per godere dell’iniziativa, occorre essere soci di Coop Adriatica e basta presentarsi all’ ufficio soci dei punti vendita con un documento recente, rilasciato dal datore di lavoro, che comprovi la propria condizione occupazionale: la lettera di licenziamento per ridimensionamento aziendale o chiusura dell’attività, una dichiarazione attestante la cassa integrazione ordinaria o straordinaria, il contratto di solidarietà, la lettera di non rinnovo del contratto, la dichiarazione di chiusura della partita Iva insieme all’autocertificazione di avere zero dipendenti per i lavoratori autonomi. Non si ha invece diritto ai buoni se la fine del rapporto di lavoro è dovuta a licenziamento per giusta causa o a giustificato motivo soggettivo o per dimissioni. L’attestazione andrà esibita ogni mese, proprio nella speranza che le persone restino il meno possibile in condizione di difficoltà.

 

Tagged with: ,
Dati dell'autore:
Ha scritto 300 articoli

Di formazione giornalistica, esperta in comunicazioni di massa.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su