Spagna: guerra a chi sconta di più

0

Per combattere la crisi le catene della GDO di Spagna hanno deciso (come d’altra parte si sta facendo in tutto il mondo) di abbassare i prezzi di vendita. Nel dettaglio al principio del mese di Marzo il Gruppo Carrefour Spagna ha deciso di abbattere i prezzi al pubblico del 25%. E’ un attacco frontale ai concorrenti ed al consumatore, si tratta del più grande abbassamento di prezzi della storia della distribuzione spagnola, con l’obbiettivo di dare un risparmio medio di 500 euro a famiglia per ogni anno. A ruota anche gli altri Gruppi concorrenti si sono impegnati in questo forte taglio di marginalità. Ad oggi sembra che chi pratica i prezzi più bassi della penisola iberica sia proprio Mercadona, assieme ad Alcampo (Auchan) e la catena El Arbol secondo un analisi dell’Osservatorio Prezzi del ” Comercio Minorista”, in uno studio riferito al primo trimestre del 2009. Al quarto posto si è posizionato, in questa particolare classifica, il Gruppo Maxi-Dia (sempre Carrefour), seguito da Carrefour (inteso come canale Iper), Supersol ed Eroski (la Coop spagnola). El Corte Ingles, invece, è, e probabilmente vuole rimanere, la più cara delle catene con i brand Hipercor e Supercor. L’osservatorio prezzi rileva che la differenza prezzi tra catene può arrivare sino ad un 70% nel comparto frutta, del 60% nel pesce e 40% nella carne.

Dott. Andrea Meneghini
Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare. E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei diversi format in Italia ed in Europa. Collabora con alcuni Gruppi della GDO italiana nelle aree di crisis communication management e news management. Affianca la Direzione Generale di alcuni Gruppi della GDO nella gestione delle strategie aziendali. Collabora anche con aziende del Mass Market Retail all'estero come assistant manager sull'italian food. Si può contattare scrivendo a meneghini@gdonews.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui