Germania: LIDL spia i suoi dipendenti

2

Il settimanale tedesco Stern ha recentemente pubblicato un reportage su uno scandalo che sta arrivando a preoccupare il governo di Berlino: pare, infatti, che il Discounter tedesco Lidl si serva di un servizio di investigatori privati e di telecamere posizionate anche nei bagni per spiare i propri dipendenti. Ogni PdV avrebbe dalle 5 alle 10 videocamere miniaturizzate, installate direttamente dagli investigatori , diretti controllori dei comportamenti degli addetti. Il settimanale Stern ha dichiarato di essere in possesso di una poderosa documentazione, al riguardo, contenenti i rapporti dei detective sui movimenti dei dipendenti e le loro conversazioni. Un portavoce del Gruppo non ha negato l’esistenza di questa documentazione ed ha spiegato che i rapporti servono per rilevare possibili comportamenti illegali da parte del personale.

2 Commenti

  1. E’ una gravissima violazione della libertà e dei lavoratori. Non sono gli unici ad adottare questi criteri. Nella mia azienda hanno fatto le stesse cose di nascosto dai lavoratori. NON ESISTE UNA LEGGE IN MERITO? E l’articolo 3 dello Statuto dei Lavoratori?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui