I criteri di espansione di Eurospin sul territorio ed il confronto con i competitor

Topics dell’articolo: analisi dei bacini di utenza di tre recenti aperture di Eurospin; analisi del fatturato nell’area di ogni apertura sino a cinque minuti di auto di distanza; analisi delle redditività di Lidl e MD messe a confronto con quelle di Eurospin

0

I discount hanno cominciato ormai tempo fa pestarsi i piedi negli stessi bacini di utenza e, quindi, possiamo tranquillamente affermare che il tempo dello sviluppo “senza pensieri”, dove c’era spazio per tutti, sta giungendo al termine per lasciare spazio ad un terreno di battaglia dove si scontrano differenti offerte commerciali (seppur simili).

Ci sono discounters che hanno abbracciato il format stand alone rinunciando a qualsiasi altro tipo di sviluppo (vedi Lidl), altri che, invece, hanno optato per continuare a servire la prossimità attraverso negozi di dimensioni ridotte ma in numero molto maggiore rispetto ai concorrenti.

Recentemente, anche il livello di servizio dei discount sta cambiando. Eurospin (da vedere, ad esempio, quello di Trani in Puglia) ha implementato in molte occasioni i banchi serviti per “mettere il naso” nelle tradizioni e nei costumi dei territori in cui si insedia mentre Lidl, invece, ha scelto la strada del libero servizio su tutte le categorie ma con una invidiabile completezza assortimentale anche nei freschi ed addirittura nella gastronomia.

In questo articolo, però, piuttosto che sull’offerta commerciale, ci concentreremo sul criterio di sviluppo utilizzato da Eurospin che, a differenza di Lidl, sembra approcciare mercati all’apparenza difficili e ostici ma che, se analizzati a fondo, possono rivelare le loro potenzialità.

Ci baseremo sui dati che ci fornisce la piattaforma GeoRetail per analizzare tre recenti aperture realizzate da Eurospin in tre regioni diverse (Liguria, Marche e Piemonte) al fine di arrivare ad una sintesi dei criteri di sviluppo dell’insegna.

Solo in chiusura dell’articolo metteremo a confronto le redditività di Eurospin e Lidl per comprendere meglio come le diverse strategie di sviluppo incidano sulle redditività a mq espresse nei territori di presidio.


L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui