I risultati di Esselunga nell’anno della pandemia

0

Nel 2019 l’agenzia di rating S&P Global Ratings aveva dichiarato che il fatturato di Esselunga avrebbe raggiunto quota 8,7 miliardi di euro nel 2023: ebbene alla luce di quanto l’azienda ha realizzato negli ultimi anni, ed in particolare dal 2019 in avanti, con ogni probabilità raggiungerà l’obiettivo ed è anche possibile che venga superato, seppur di poco. Questo è ciò che si può dichiarare dopo aver studiato nel dettaglio le prestazioni del gruppo di Limito di Pioltello degli ultimi cinque anni di Bilanci.

.

[L’analisi è prodotta dalla piattaforma “Benchmark GDO e Fornitori” di GDONews]

 

I ricavi di Esselunga nell’ultimo bilancio disponibile sono pari a 8,321 miliardi di euro sebbene sia importante sottolineare che i ricavi netti, ovvero al netto delle vendite delle ricariche telefoniche e dei giornali, sono stati di 8,152 miliardi (+3,03% su 2019).

Nel 2016, anno della morte di Bernardo Caprotti, il fatturato netto era stato pari a 7,47 miliardi di euro e nel 2017: giova ricordare che quello fu anno molto positivo per la GDO nazionale, ma per Esselunga la crescita fu sensibilmente men che proporzionale al mercato di riferimento, crebbe solo del +0,5% attestandosi a 7,51 miliardi di euro.

Anche il 2018 non fu un anno eccezionale per Esselunga che, seppur sempre confortata da ottimi utili, cresceva maggiormente rispetto agli ultimi due anni ma non in modo netto: chiuse l’anno con un +1,7%. Il 2019 è stato, invece, l’anno della svolta: la crescita fu netta +3,3% ed il progetto della nuova era Esselunga si andava concretizzando.

Nel 2019 esordiva il progetto della pasticceria Elisenda, si apriva il nuovo store di Via Triumplina a Brescia e, soprattutto, nasceva il format di prossimità LaEsse. Nel 2019 non furono molte le aperture ma si ebbe un ottimo incremento dei ricavi, un po’ meno degli utili, seppur ottimi rispetto al resto del mercato.

Il modello Esselunga, lo abbiamo visto la scorsa settimana, è complesso ed articolato, in cui la capostipite possiede quote di imprese consociate le quali sono tutte rivolte ad un medesimo business, operando all’unisono.

Esselunga Spa, a differenza di quanto accade nel mondo della DO (si veda a tal proposito un articolo dedicato al rischio economico della società Ergon Consortile, tipico esempio della DO), è l’azienda di riferimento sia per i fornitori che per la proprietà, è una sorte di “cassaforte” del gruppo e pertanto è decisamente importante valutarne la qualità del bilancio.

Le prestazione di Esselunga nel 2020: l’anno della pandemia

Il 2020 è stato un anno molto difficile per il mercato italiano: per le circostanze che si crearono il mercato crebbe ma chi ne beneficiò furono senza ombra di dubbio i piccoli formati di vendita. Esselunga si presenta al mercato con grandi formati, sebbene ubicati in posizioni spesso strategiche. Nel mese di Aprile, forse il più difficile per la pandemia, l’allora Ad di Esselunga Sami Kahale ebbe a dichiarare che il Gruppo stava soffrendo le vendite. E’ stato un anno alquanto complicato ed oggi, finalmente, abbiamo tutti i risultati di quel periodo e conosciamo perfettamente le dinamiche sia commerciali che economiche che lo hanno hanno caratterizzato. Ecco, dunque, come si è distinta Esselunga nell’anno più difficile della sua storia.


L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

Dott. Andrea Meneghini
Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare. E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei diversi format in Italia ed in Europa. Collabora con alcuni Gruppi della GDO italiana nelle aree di crisis communication management e news management. Affianca la Direzione Generale di alcuni Gruppi della GDO nella gestione delle strategie aziendali. Collabora anche con aziende del Mass Market Retail all'estero come assistant manager sull'italian food. Si può contattare scrivendo a meneghini@gdonews.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui