Vendite GDO: ritorna di moda il caffè macinato da 250 gr. Rallenta l’onda lunga delle capsule?

0

Un mercato può innovarsi anche retrocedendo di qualche passo ma trovando nuovi equilibri. E’ ciò che sta succedendo nel mondo della categoria caffè.

Noi italiani, baluardo culturale del caffè con la macchinetta, che ha sua volta ha prodotto nel tempo fortissimi regionalismi, negli ultimi anni avevamo assistito ad una rivoluzione culturale che, oltre a modificare le abitudini, cambiava ed abbatteva le barriere regionali che intercorrevano tra una miscela e l’altra. Gli incrementi a doppia cifra, che per anni hanno portato le capsule di caffè a stravolgere anni di abitudini e regole tra industria del settore e GDO, sono ad un punto di svolta.

Una delle conseguenze del lockdown è stata, infatti, il ritorno degli italiani ai consumi di caffè macinato normale, diminuendo gli acquisti delle capsule.

La categoria caffè macinato prima del 17 febbraio cresceva del 3,2% grazie agli incrementi del comparto capsule che, secondo quello che è un trend oramai costante, portava costante crescita alla categoria. I due mesi di chiusura, Marzo ed Aprile, hanno interrotto immediatamente questa costante evoluzione delle capsule per riportare di gran attualità i consumi del caffè macinato in pack da 250gr.

Nei 60 giorni di Lockdown la categoria è cresciuta con una media del 17,3% sul pari periodo dell’anno precedente, ma ciò che sorprende è che nella fase 2, con i dati aggiornati al 24 Maggio, l’incremento è addirittura aumentato. Dal 4 al 24 Maggio la categoria ha segnato un incremento del 22,1%.

Cosa è successo? Lo abbiamo chiesto a Daniele Picenelli, area manager Italia di Covim Spa, azienda leader nelle capsule compatibili, compostabili e non, che ci ha spiegato: “Durante i due mesi di epidemia i consumatori hanno fatto un largo utilizzo di caffè, si pensi ad interi nuclei familiari in casa senza poter uscire se non per necessità brevi e circoscritte, che hanno decuplicato i consumi di caffè rispetto al passato, quindi assorbendo i consumi fuori casa ed in mancanza di impegni da compiere di tipo lavorativo. In una situazione ambientale del genere i fatturati determinati dai consumi di capsule sarebbero andati alla stelle per il loro costo unitario. Di fatto il consumatore è ritornato ad acquistare il caffè in packaging da 250gr per far fronte ad un consumo massivo

Voi avete costruito una forte reputazione grazie al segmento delle capsule: avete avuto una depressione delle vendite in questo periodo?

In GDO no per fortuna, anzi abbiamo avuto l’occasione per rilanciare il nostro caffè macinato da 250 gr creando nuove occasioni di sell out per i nostri clienti

Non è un mercato saturo?

Covim da sempre produce e commercializza caffè macinato, negli ultimi anni, dato il costante trend delle capsule non era prioritario spingere le vendite del 250 gr, ma grazie agli eventi di questi mesi abbiamo riscoperto il valore di questa parte del nostro assortimento e vogliamo conquistare le quote che ci spettano anche in questo comparto di mercato.

Non pensate sia complicato trovare spazi?

Certo che è complicato, ma abbiamo delle soluzioni: la nostra offerta è di assoluta qualità: uno dei nostri prodotti di punta, Covim PREMIUM, lo stiamo proponendo ai partner della GDO per creare occasioni di acquisto promozionali, con il supporto del volantino promozionale.

Come si sostanzia la strategia Covim nelle attività promozionali?

Proponiamo interessanti attività spot spot sul 250gx2 ed il 250×4, co battute di cassa di 1,99€ al pubblico e 3,99€. Oppure, se il retailer vuole privilegiare la battuta di cassa limitata abbiamo il pack 250 gr singolo che, con un margine sufficiente, può uscire a 0,99€ oppure 1€.

Avete già trovato partner GDO per questo genere di attività?

Non una, diverse: da Megamark, una catena leader in area 4 con una numerica di punti di vendita rilevante, che opera molti soci ed affiliati sul tutto il territorio: il nostro prodotto è un perfetto per soddisfare una necessità del momento con ottima qualità e prezzo eccezionale. Una operazione ben riuscita. Ma anche con Sogegross in Liguria ed altri in Veneto.

 

State pensando ad altri partners?

Abbiamo le carte in regola, in termini di qualità produttiva, efficienza logistica, per essere fornitori di tutti i gruppi della GDO. Per il caffè macinato è un momento d’oro, se si tratti di un “canto del cigno” non lo so, ma il momento va sfruttato. Covim c’è.

Covim Spa
Via Gelasio Adamoli 241 E, Genova
Web: www.covimcaffe.it
Tel.: 010 835 1511

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui