Vendite GDO in UK: il Lockdown fa volare le vendite a record storici

0

In Inghilterra, come in molti altri Paesi, la televisione ha mostrato immagini di persone in code kilometriche in attesa fuori dai supermercati nel periodo del Lockdown. La società di statistica mondiale Kantar ha pubblicato gli esiti delle vendite della GDO dell’isola anglosassone.

Su base annua la crescita del mercato nelle ultime 12 settimane è stata la migliore di oltre un decennio, con un incremento del 7,6%. Nelle ultime quattro settimane il tasso di crescita è stato addirittura quasi tre volte superiore, pari al 20,6%, una crescita mai registrata dal mercato, persino superiore ai livelli visti a Natale

Mentre le vendite settimanali erano in forte aumento all’inizio del mese, è stato dal lunedì 16 marzo che il pubblico si è recato nei negozi con flussi decisamente elevati. Tra lunedì 16 e giovedì 19 marzo, l’88% delle famiglie ha visitato un negozio di alimentari, facendo in media cinque viaggi, incrementando fino a 42 milioni di acquisti in più rispetto al 2019 in quei quattro giorni, la crescita infatti è stata trainata principalmente dalle persone che hanno effettuato più acquisti. La famiglia media ha speso un extra di 62,92£  nelle ultime quattro settimane. I consumatori di Londra hanno incrementato i loro acquisti del 26% durante il mese.

Con ristoranti e bar chiusi in Inghilterra i 503 milioni di pasti fuori casa si sono trasformati in consumi casalinghi. Coloro che hanno perso i loro ritrovi abituali hanno fatto scorta per sostituire le visite al pub con gli amici con app come Houseparty e FaceTime, aumentando le vendite di alcolici del 22%, con ulteriori 199 milioni di sterline nell’ultimo mese.

I negozi di prossimità sembrano trarre vantaggio dalle persone che acquistano più spesso e seguendo le indicazioni per stare più vicini a casa. I negozi più piccoli delle principali catene hanno aumentato la loro quota al 13,3%, aumentando le vendite del 30% rispetto alle stesse quattro settimane un anno fa.

La quota dell’E-Commerce è arrivata al 13% del totale, con una battuta media pari a 81,88£, oltre 6 in più rispetto a marzo 2019. Il problema della consegna a domicilio ha ingolfato il sistema e-commerce inglese di tutte le insegne della GDO, un dato su tutti: solo il 14,6% delle famiglie ha ricevuto una consegna online nelle ultime quattro settimane, rispetto al 13,8% di marzo 2019 ma probabilmente ben al di sotto della domanda effettiva.

Gli andamenti delle singole insegne

In un periodo di domanda senza precedenti, tutte e dieci le maggiori catene di distribuzione hanno vissuto incrementi nelle ultime 12 settimane, cosa che non vediamo da ottobre 2018. Le catene indipendenti, come Spar, Nisa, Premier, Londis e Costcutter, hanno beneficiato anche loro di un interessante incremento, pari ad una media del 16,1%.

Le vendite di Lidl sono aumentate del 17,6%, e la quota di mercato è aumentata dello 0,5% arrivando al 6,1%, mentre Aldi ha raggiunto la nuova quota record di mercato dell’8,2%, aumentando le vendite dell’11,0%.

Con una crescita del 7,4%, Sainsbury’s è stata l’insegna che più è cdresciuta tra i big, seguita da Tesco al 5,5%, Asda al 4,9% e Morrisons al 4,6%. Iceland ha incrementato le vendite dell’11,7% e la sua quota di mercato è salita al 2,2%, in aumento di 0,1% rispetto al 2019.

Le vendite dei numerosi punti di vendita Co-op sono incrementate del 9,4%, mentre quelle di Waitrose sono cresciute del 7,5%, evoluzione che non viveva dal novembre 2013.

Nonostante l’interruzione temporanea delle consegne ai nuovi clienti a marzo, lo specialista online Ocado ha ancora acquisito 133.000 nuovi acquirenti nelle ultime 12 settimane, contribuendo ad aumentare le vendite nello stesso periodo del 12,5%.

Dott. Andrea Meneghini
Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare. E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei diversi format in Italia ed in Europa. Collabora con alcuni Gruppi della GDO italiana nelle aree di crisis communication management e news management. Affianca la Direzione Generale di alcuni Gruppi della GDO nella gestione delle strategie aziendali. Collabora anche con aziende del Mass Market Retail all'estero come assistant manager sull'italian food. Si può contattare scrivendo a meneghini@gdonews.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui