GDO News
Nessun commento

Pasta di grano duro 100% italiano: la trovi da Pam, Panorama e Pam local

In un comunicato stampa il Gruppo trevigiano spiega che da sempre il medesimo presta un occhio di riguardo per i sapori e i prodotti italiani e questa tendenza si riflette sull’assortimento che privilegia le  eccellenze e le materie prime del Bel Paese, come testimonia la linea i Tesori, composta da una ricca selezione di prodotti DOP e IGP. Anche la nuova pasta a marchio Pam Panorama evidenzia un forte legame con il territorio, grazie all’impiego di grano duro 100% italiano: una scelta che impatta positivamente sulla qualità della pasta e incentiva l’agricoltura italiana. Scegliere con cura le materie prime, infatti, è il primo passo per produrre una pasta buona e di qualità: per questo Pam Panorama ha scelto di rifornirsi da uno dei principali fornitori di grano duro, che porta avanti una delle coltivazioni più antiche e caratteristiche del Paese. L’uso del grano italiano influisce anche sul gusto del prodotto finale: il clima caldo e temperato della penisola, infatti, contribuisce alla naturale essiccazione del cereale, che preserva così tutta la sua fragranza e conferisce alla pasta il sapore di una volta e una consistenza unica.

Per incontrare i gusti e le esigenze di ogni Cliente, Pam Panorama ha creato 14 referenze in grado di adattarsi a tutte le preparazioni: dalle più tradizionali a base di salse alle più sfiziose con il pesce, fino alle minestre e ai brodi tipici della stagione invernale. Inoltre, la pasta Pam Panorama si distingue per avere un’ottima tenuta durante la cottura e la giusta consistenza che la rende perfetta all’assaggio, grazie all’alta percentuale di glutine presente nel grano italiano e alla sapiente preparazione.

Per assaporare a pieno il sapore autentico della pasta Pam Panorama bastano pochi ingredienti: una semplice passata di pomodoro come quella di Pomodoro San Marzano D.O.P. della linea I Tesori, qualche foglia di basilico fresco, del Parmigiano Reggiano stagionato 40 mesi i Tesori a completare la ricetta e, a crudo, un filo d’olio extravergine d’oliva IGP Toscano i Tesori.

Da 60 anni, come Azienda, ci impegniamo ad offrire solo il meglio ai nostri Clienti: ci affidiamo ai migliori fornitori, promuoviamo prezzi convenienti e privilegiamo l’italianità. Siamo quindi fieri di poter offrire un’ampia selezione di pasta a marchio realizzata con grano 100% italiano”, commenta Fulvio Faletra, Direttore Customer Engagement Pam Panorama.

Filippo Tozzato, Caposettore Scatolame salato Pam Panorama, conclude dicendo: “La pasta continua ad essere un prodotto fondamentale sulla tavola degli italiani e tutte le più recenti analisi di mercato indicano come la provenienza italiana della materia prima sia uno dei principali motivi di scelta davanti allo scaffale. Essendo Pam sempre più attenta alle esigenze dei propri Clienti, abbiamo deciso, non solo di assecondare questo desiderio, ma di farlo creando un prodotto con filiera certificata: è questo infatti il senso del logo che abbiamo inserito nel pack “PROMESSA QUALITÀ” a ulteriore garanzia del fatto che il grano selezionato è 100% italiano”.

E’ bello vedere come spesso i managers italiani di differenti Gruppi Distributivi talvolta non siano d’accordo nelle determinazioni: un chiaro esempio è quello della provenienza del grano duro nella pasta di semola. Secondo Chiara Padano di Coop Italia, nostra ospite alla trasmissione radiofonica “Il Supermercato delle idee” ha affermato il contrario, motivando la sua idea, rispetto a ciò che esprime Filippo Tozzato di Pam nel comunicato stampa. Va detto che l’esistenza della difformità di vedute è qualcosa di utilissimo per il mercato in generale, sia per il mondo dei fornitori che troveranno Retailers più recettivi di alcuni concetti ed altri recettivi di concetti differenti, ma soprattutto salvifico per i consumatori che hanno la possibilità di trovare offerte differenti, salvo il fatto che Coop, comunque, nella fascia Premium (Chiara Pagano lo spiega molto bene) presenta a scaffale un prodotto con grano duro di origine italiana.

Tagged with: ,

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su