Carrefour France: chieste le dimissioni di Olofsson

1

L’azionista Knight Vinke Asset Management LLC, che possiede circa 1,5 per cento delle azioni di Carrefour, ha chiesto al CEO di Carrefour in una lettera aperta agli altri azionisti, di reagire ad una situazione che non è più sostenibile attraverso un cambio delle regole di gestione dell’azienda ed anche di separarsi dall’attuale presidente e chief executive officer Lars Olofsson. Nella lettera l’investitore attivista ha anche suggerito di considerare “una soluzione a due teste”, con un amministratore delegato per la Francia e paesi vicini e un altro per i mercati emergenti . Infatti secondo Knight Vinke “La situazione è tutt’altro che ideale e chiediamo al consiglio di nominare un presidente indipendente nel più breve tempo possibile”. Si pensa che questa lettera potrebbe essere probabilmente figlia del secondo cambio di previsioni sui profitti per l’anno 2011, dichiarato qualche giorno fa per la seconda volta in tre mesi, quando in un comunicato Carrefour ha spiegato che per l’anno in corso si aspetta un calo di ben il 20 per cento dell’utile operativo. Si ricorda altresì che il Retailer, le cui azioni sono cadute del 37 per cento di quest’anno, sta operando un cambio strategico di vendita adeguando i prezzi e rimodellando i suoi più grandi negozi di rilanciare la competitività in Francia, suo principale mercato.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui