Primo trimestre in crescita per Carrefour, confermati gli obiettivi per il 2023. Anche l’Italia performa bene

Continua il forte slancio commerciale di Carrefour che ha chiuso il primo trimestre 2023 con una crescita delle vendite del +12,3% su base comparabile e del +13% su base riportata, confermando anche la forte accelerazione delle vendite del marchio del distributore che hanno raggiunto il 35% (+3% rispetto allo stesso periodo 2022). Bene anche l’ecommerce, cresciuto del +26% trainato da Francia e Brasile, mentre il fatturato complessivo supera i 22 miliardi di euro, oltre dieci dei quali proprio in madrepatria dove si registra un incremento delle vendite del 7,1%. Buona anche la performance dell’Italia che segna un +5,6% dopo il +0,5% dell’anno scorso e il -11,3% del 2021. Complessivamente il gruppo conferma i propri target finanziari per il 2023 come sottolinea Alexandre Bompard, presidente e amministratore delegato: “In un contesto di inflazione alimentare molto elevata nella maggior parte dei suoi mercati, Carrefour sta tenendo la rotta e mantenendo un forte slancio commerciale, con una costante performance della quota di mercato in tutti i suoi paesi chiave. I primi mesi dell’anno – aggiunge – confermano la rilevanza dei nostri pilastri strategici, in particolare con un forte aumento delle vendite dei nostri prodotti a marchio privato, che beneficiano di un’ottima accettazione da parte dei nostri clienti. Allo stesso tempo, il Gruppo sta procedendo nell’attuazione del piano Carrefour 2026, implementando il metodo di competitività e produttività Maxi in un numero crescente di negozi e accelerando la trasformazione digitale del Gruppo, pur mantenendo un ritmo sostenuto nell’integrazione di Grupo BIG e la realizzazione di sinergie”.

UN OTTIMO SLANCIO COMMERCIALE NEL PRIMO TRIMESTRE 2023

In un momento caratterizzato in tutti i paesi europei da un’inflazione alimentare persistentemente elevata e da un’inflazione generale in rallentamento, il mercato alimentare al dettaglio ha mostrato un’ulteriore diminuzione degli scambi e dei volumi nel primo trimestre. In questo ambito Carrefour mantiene la sua rotta e mantiene il suo forte slancio commerciale, grazie alla rilevanza del suo modello e alla mobilitazione di tutti i suoi team. Carrefour continua a sovraperformare in tutti i suoi mercati chiave e beneficia dell’attrattività dell’offerta del Gruppo, che comprende private label, promozioni, iniziative anti-in?azione e formati discount. I prodotti a marchio Carrefour sono fortemente aumentati (+3 punti rispetto al primo trimestre del 2022), sostenuti dalla loro crescente popolarità (votato marchio del rivenditore preferito in Francia per il terzo anno consecutivo, così come in Belgio per la prima volta quest’anno). Anche l’assortimento entry-range “Simpl'” ha successo. Allo stesso tempo, il Gruppo continua ad attuare il piano Carrefour 2026. Il metodo di competitività e produttività “Maxi” è in fase di diffusione in un numero crescente di punti vendita in tutti i Paesi del Gruppo; la mutualizzazione europea sta iniziando bene; le iniziative del piano digitale continuano a dare i loro frutti, con una crescita del GMV e-commerce del +26% nel Q1, trainata da Brasile e Francia, e il proseguimento dello sviluppo dell’attività media Retail. Carrefour sta compiendo inoltre ulteriori progressi nella responsabilità sociale, in particolare nell’agricoltura sostenibile, nella lotta ai cambiamenti climatici, nella riduzione degli imballaggi e nella lotta alla deforestazione in Brasile. Il Gruppo ha aggiornato il proprio Food Transition Index per rispecchiare meglio gli obiettivi del piano strategico Carrefour 2026. L’integrazione di Grupo BIG continua a un ritmo costante, in termini di conversioni e generazione di sinergie. L’obiettivo di sinergia di R$ 2,0 miliardi entro il 2025 è confermato. Carrefour rimane mobilitata per proteggere il potere d’acquisto dei suoi clienti, pur continuando a consolidare il suo modello economico, grazie alla guida granulare della sua strategia commerciale e alla sua politica di riduzione dei costi, comprese le iniziative relative all’obiettivo di risparmio sui costi di 1 miliardo di euro nel 2023 e specifiche azioni di adeguamento alla diminuzione dei volumi venduti. Il Gruppo va avanti con fiducia e conferma gli obiettivi comunicati al mercato lo scorso febbraio per l’esercizio 2023: crescita di EBITDA, Risultato Operativo Ricorrente e Net Free Cash Flow.

VENDITE PRIMO TRIMESTRE 2023 IVA inclusa

Le vendite del primo trimestre inclusa l’IVA aumentano del +12,3% a perimetro omogeneo (LFL). Hanno raggiunto i 22.071 milioni di euro con un incremento del +15,4% a cambi costanti. Tale incremento include un e?etto benzina negativo di -2,0%. Tenendo conto di un e?etto cambio negativo del -2,4%, legato principalmente al deprezzamento del Peso argentino, la crescita complessiva delle vendite a cambi correnti è stata pari a +13,0%.

In Francia, le vendite LFL del primo trimestre sono aumentate del +7,1%. Questa buona performance è stata trainata dalle vendite alimentari (+8,3% LFL), mentre le vendite non alimentari sono rimaste in calo nel trimestre (-3,4% LFL). Il formato ipermercato ha registrato una buona accelerazione sequenziale (+6,0% LFL), beneficiando del suo posizionamento discount e trainato da un forte aumento del +7,5% nelle vendite alimentari LFL. Carrefour ha mantenuto un solido slancio della quota di mercato nel primo trimestre, in particolare in termini di volumi, riflettendo un aumento di oltre 560.000 nuovi clienti nel periodo.

In Europa, le vendite sono aumentate del +8,8% LFL nel trimestre, con una forte dinamica delle vendite in tutti i paesi:
– In Spagna (+9,3% LFL), Carrefour ha registrato un forte slancio nel settore alimentare (+11,7% LFL) e una solida performance nel non alimentare (+2,3% LFL)
– In Italia (+5,6% LFL), il Gruppo continua la sua ripresa, grazie al continuo miglioramento dell’NPS® e della percezione del prezzo
– In Belgio (+9,9% LFL), le iniziative guidate dal nuovo management team hanno continuato a dare i loro frutti nel primo trimestre, con una forte crescita delle vendite, in particolare negli ipermercati, e guadagni di quote di mercato dopo la stabilizzazione nel secondo semestre 2022
– In Polonia (+6,1% LFL), la crescita delle vendite è rimasta forte nonostante un’elevata base comparabile legata all’inizio della guerra in Ucraina nel marzo 2022
– In Romania (+12,5% LFL), Carrefour ha mantenuto il suo buon slancio nel primo trimestre nonostante il calo dei volumi nel settore, con guadagni sostenuti di quote di mercato

In America Latina, le vendite di LFL sono cresciute del +26,0%.

– In Brasile, le vendite di LFL sono aumentate del +5,7%. Tra il rallentamento dell’inflazione alimentare e la pressione sul potere d’acquisto dopo diversi trimestri di alta inflazione, il Gruppo ha continuato a guadagnare quote di mercato nel primo trimestre. Le vendite totali sono cresciute di +30,7% a cambi costanti, grazie a un contributo di aperture e acquisizioni del +25,9%. L’effetto dei cambi è stato favorevole del +6,4%.

– Le vendite di Atacadão sono aumentate del +10,3% a tassi di cambio costanti nel primo trimestre del 2023, con vendite LFL in aumento del +5,7% su una base comparabile elevata (+9,2% LFL nel primo trimestre del 2022)
– Anche Carrefour Retail ha registrato una crescita LFL del +5,7% nel primo trimestre, con una performance particolarmente forte nel non food (+9,9% LFL) e un rapido aumento delle vendite dei prodotti a marchio Carrefour
– Le vendite di Sam’s Club LFL sono aumentate del +7,6% con un aumento del +6,8% dei membri attivi rispetto al primo trimestre del 2022
– E-commerce GMV è aumentato del +43%, grazie al ramp-up del business online di Atacadão e all’integrazione di Grupo BIG
– Continua la crescita dei servizi finanziari, con un incremento del portafoglio crediti del +28,7% e fatturati in aumento +14,8% nel primo trimestre, beneficiando dell’aggiunta dei clienti ex Grupo BIG

– In Argentina (+116,8% LFL), in un contesto di continua accelerazione dell’inflazione, Carrefour è riuscita ad aumentare i propri volumi e ha continuato a rafforzare significativamente la propria leadership con guadagni di quote di mercato per il 18° trimestre consecutivo

L’INTEGRAZIONE DI GRUPO BIG
L’integrazione di Grupo BIG sta continuando a un ritmo costante con 23 conversioni aggiuntive nel primo trimestre (82 negozi convertito in data). Tutte le conversioni pianificate (42 negozi rimanenti) saranno completate nel secondo trimestre. La performance dei negozi convertiti, l’implementazione delle sinergie di acquisto e l’ottimizzazione dei costi rafforzare la fiducia del Gruppo nel raggiungimento di sinergie per 2,0 miliardi di R$ entro il 2025. Parallelamente, questo aprile, Carrefour Brazil, Advent e Walmart hanno concordato una riduzione del prezzo di R$ 1,0 miliardi sul acquisizione di Grupo BIG, previo scioglimento di taluni obblighi.

RIACQUISTO DELLE PROPRIE AZIONI
Il 14 febbraio il Gruppo ha annunciato il lancio di un piano di riacquisto di azioni proprie per 800 milioni di euro. Dal 27 febbraio al 31 marzo 2023 sono state riacquistate  11.099.084 azioni, ad un prezzo medio di 18,02 euro, per un importo complessivo di 200 milioni di euro. Al 31 marzo 2023 il numero di azioni che compongono il capitale di Carrefour S.A. ammonta a 742.157.461 azioni, di cui 15.784.459 azioni riacquistate nell’ambito dei programmi di riacquisto di azioni proprie, di cui è prevista l’annullamento, e 6.413.709 azioni proprie. Il numero complessivo delle azioni in circolazione al 31 marzo ammonta pertanto a 719.959.293 azioni.

CARREFOUR ADATTA LA SUA RESPONSABILITA’ SOCIALE D’IMPRESA AL SUO PIANO 2026

Il Gruppo ha aggiornato il suo CSR e Food Transion Index per riflettere meglio gli obiettivi del Piano strategico Carrefour 2026. Sono stati aggiunti nuovi obiettivi, in particolare sulla lotta ai cambiamenti climatici e alla deforestazione, la vendita di prodotti sostenibili e la promozione della diversità e dell’inclusione. Altri obiettivi sono stati aggiunti per riflettere le maggiori ambizioni del Gruppo, in particolare sull’impegno dei fornitori nel Patto di transizione alimentare, sviluppo di partnership con i produttori e visibilità in store della transizione alimentare. Il CSR and Food Transition Index, che riflette la performance del Gruppo nel raggiungimento di questi obiettivi, fa parte dei criteri per la compensazione esecutiva.
Nel primo trimestre, Carrefour ha proseguito la sua ambiziosa politica di CSR con una serie di iniziative concrete:
– è diventato il primo rivenditore francese a ricevere l’etichetta nazionale “anti spreco alimentare” per i suoi prodotti Ipermercato Montesson. Il Gruppo punta a ottenere il marchio per 20 negozi entro la fine del 2023, contribuendo a raggiungere l’obiettivo di ridurre lo spreco alimentare del 50% entro il 2025
– Carrefour e Bel Group hanno siglato un innovativo accordo commerciale a sostegno del cibo e del clima transizione, lavorando verso una traiettoria di 1,5°C. Ciò include un’offerta che formati più ampi a base vegetale che soddisfano i requisiti di accessibilità, nonché il sostegno al settore lattiero-caseario con un prezzo più elevato per latte e una clausola di revisione
– “Carrefour Energies” ha raggiunto le 100 stazioni di ricarica (ovvero più di 850 punti di ricarica) per i veicoli in Francia, rendendo Carrefour la principale rete di stazioni di ricarica del paese. Carrefour punta a raggiungere 800 stazioni e 5.000 punti di ricarica entro il 2025
– Il Gruppo ha ribadito il proprio impegno a favore delle persone con disturbi dello spettro autistico dotandosi di attrezzature in 93 negozi con spogliatoi trasformati in “quietspaces” e mappe dei negozi sui carrelli per facilitare l’orientamento all’interno del punto vendita. Carrefour prevede di equipaggiare il 100% dei suoi ipermercati nel 2023
– Il Gruppo ha inoltre lanciato ad aprile un’importante iniziativa sulla salute delle donne.

Carrefour concederà ora 12 giorni di retribuzione assenza per anno alle proprie dipendenti affette da endometriosi, nonché 3 giorni successivi ad aborto spontaneo e 1 giorno nel contesto di una fecondazione in vitro. Queste misure sono accompagnate da una vasta campagna interna campagna sulla salute delle donne.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!