Carrefour Francia cresce di 4,2% nel primo trimestre del 2021

0

Nel primo trimestre del 2021, Carrefour ha registrato una solida crescita del LFL del + 4,2%, una crescita media del LFL del + 6,0% in 2 anni, nonostante una base comparabile eccezionale legata all’inizio della crisi sanitaria nel marzo 2020.

Infatti, se gennaio e febbraio 2020 sono stati appena influenzati dal Covid-19, marzo è stato particolarmente colpito dall’introduzione delle prime misure restrittive. Abbiamo osservato acquisti precauzionali prima del blocco, portando a un forte aumento delle vendite in tutti i formati e online. Negli ultimi giorni del mese, una volta in atto i blocchi, i consumatori preferivano i minimarket ei supermercati, a scapito degli ipermercati. Questa eccellente performance del primo trimestre del 2021 illustra la forza del modello multiformato e omnicanale in diverse fasi della crisi, alle quali il Gruppo si è adattato con continuità e con successo, grazie al forte investimento di tutti i team di Carrefour. Avere ipermercati, supermercati, minimarket, Cash & Carry, ed inoltre un’offerta completa di e-commerce, permette di offrire ai consumatori il canale distributivo più adeguato in qualsiasi momento.

Carrefour ha registrato una robusta crescita del primo quadrimestre LFL (+ 3,5%, di cui + 3,3% negli ipermercati). Il Gruppo ha sovraperformato in ciascuno dei canali di riferimento: ipermercati, supermercati, convenienza. Si tratta del trimestre migliore in termini di andamento della quota di mercato in Francia in 4 anni. La crescita costante è solida nelle prime settimane di aprile, anche negli ipermercati.

Ecco tutti i trend dei canali di Carrefour in Francia:

  •  Gli ipermercati (+ 3,3% LFL / + 2,1% LFL media su 2 anni) hanno registrato una solida crescita in ciascuno dei tre mesi del trimestre, anche a marzo contro un’elevata base comparabile. I negozi ipermercati hanno guadagnato + 0,3% di mercato rispetto al canale di riferimento 1 . Il settore non alimentare ha registrato una solida crescita del 10,8% LFL, nonostante il divieto prodotti non essenziali in diverse regioni a marzo. Il cibo è aumentato dell’1,7% LFL su una base comparabile elevata
  • I supermercati (+ 7,0% LFL / + 7,5% LFL media su 2 anni) hanno mantenuto il loro ottimo slancio e ha continuato a sovraperformare significativamente il proprio canale di riferimento1
  •  I minimarket (-2,8% LFL / + 4,1% LFL media su 2 anni) ha mostrato una buona dinamica di crescita a gennaio e febbraio (+ 4,5% LFL), nonostante il coprifuoco che ha penalizzato lo shopping serale. La performance del primo trimestre è stata leggermente negativo per quanto riguarda la performance storica elevata, come il blocco rigoroso di marzo 2020particolarmente vantaggiosa la convenienza (+ 24,9% LFL a marzo 2020)
  •  Il GMV dell’e-commerce alimentare è aumentato del 51%. Carrefour ha confermato la sua leadership nella consegna a domicilio. Il gruppo sta accelerando il suo lancio attraverso una partnership con Deliveroo e portando a 2.000 il numero di negozi o punti di contatto che offrono servizi di e-commerce Carrefour entro la fine del 2021

 

La crescita di Carrefour si estende anche a Spagna e Belgio, ma non coinvolge l’Italia.

  • In Spagna (+ 1,7% LFL / + 4,2% LFL media su 2 anni), Carrefour ha mostrato un solido slancio nel complesso trimestre, nonostante una base comparabile molto alta nel marzo 2020 e la tempesta di neve nel gennaio 2021ha avuto un impatto sulla regione di Madrid, dove Carrefour ha una forte presenza. Il gruppo ha abbassato i prezzi di 1.000 prodotti a marchio Carrefour e offre 600 prodotti (sia Carrefour che marchi nazionali) a un prezzo di 0,99 €. Inoltre, il Gruppo ha completato l’acquisizione dei negozi Supersol a marzo
  • In Italia (-11,3% LFL / -4,4% LFL media su 2 anni), Carrefour ha mostrato segnali positivi sulla soddisfazione del cliente (NPS® in continuo miglioramento), ma è rimasto penalizzato dalle misure igienico-sanitarie (divieti di circolazione, chiusure centri commerciali, ecc.), soprattutto nel nord del paese dove Carrefour è molto esposto
  • In Belgio (+ 2,9% LFL / + 4,6% LFL media su 2 anni), il Gruppo ha continuato a guadagnare quote di mercato. Lo slancio della crescita è stato buono, nonostante una base comparabile eccezionale, visti gli impatti di accumulo di scorte e chiusura delle frontiere nel marzo 2020

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui