Basko Spa insieme ad Agorà per superare la Coop. In Liguria un mercato in fermento

0

La Regione Liguria nel 2019 ha vissuto un anno complicato determinato da una sorta di stagnazione che, soprattutto nella seconda parte dell’anno, ha coinvolto la Regione. In ogni caso in un Nord Ovest che lo scorso anno ha chiuso l’anno con un negativo (rete corrente super+iper+LS) del -1,1%, la Liguria è riuscita non andare in negativo chiudendo quasi a parità: nel dettaglio il Grocery ha chiuso con un leggero positivo +0,1% ed i freschi con un numero positivo più rilevante (+0,6%), quindi in controtendenza rispetto all’area.

Nel territorio una importante quota di mercato è in mano al leader Coop Liguria, un player che abbiamo analizzato recentemente nelle sue prestazioni finanziarie e che abbiamo “battezzato” come l’azienda delle Coop del nord meglio performante. La quota di mercato di Coop Liguria nel 2019 (Fonte GNLC Nielsen 2019) in Liguria è stata del 26,9%.

Il suo competitor locale è il Gruppo Sogegross che con l’offerta dei supermercati Basko ha saputo guadagnare una quota di mercato in uno spazio dell’offerta molto vicino a quello del leader Coop: quello della prossimità. Basko Spa possiede una quota di mercato pari al 10% (compresa l’insegna Doro), a cui va aggiunta la quota dell’altra insegna del Gruppo, Ekom, attiva nel canale discount, per un totale quota Gruppo pari al 18,2%. In definitiva Sogegross e Coop Liguria sono le due grandi centrali acquisti presenti sul territorio. Va chiarito che la Liguria impone la diffusione di format di piccole dimensioni per la sua conformazione morfologica, e per tale ragione creare differenziazioni dell’offerta riesce, geneticamente, molto più complicato che altrove.

In quest’ottica è molto interessante verificare come il marchio Basko, sul territorio, ha saputo conquistare e consolidare una interessante quota di mercato, trovando elementi differenziali calibrando le esigenze di un consumatore particolare in un territorio particolare.

Basko Spa è una società controllata da Sogegross Spa che ha come core business la vendita al dettaglio di prodotti alimentari nel canale supermercati, possiede 62 punti di vendita, tutti di proprietà, e nel suo ultimo Bilancio pubblicato (anno 2018), da noi analizzato in una pubblicazione di qualche mese fa, ha saputo esprimere un Ebit (+1,2%) superiore a quello di Coop Liguria (+0,8%), anch’essa con un modello di business similare (tutti negozi di proprietà nella vendita al dettaglio).

GDONews ha incontrato il direttore dell’azienda, il dott. Giovanni D’alessandro, che ha raccontato l’evoluzione dell’azienda dal 2014, anno del suo approdo in azienda, ai giorni nostri.

Il video è disponibile sia su Youtube che nei nostri account LinkedIn e Facebook ed è un racconto in cui si approfondiscono diversi temi: quali sono i caratteri distintivi dell’offerta di Basko? Come si sostanzia la solidità del rapporto tra Basko e la Centrale Acquisti Agorà? Nell’intervista infatti il dott. D’Alessandro spiegherà nel dettaglio quali sono le strategie condivise dentro la Centrale ed il successo delle stesse. Si è poi approfondito il tema della funzione della MDD nella strategia dell’insegna e della sua incidenza sul fatturato generale. Non potevamo esimerci dal domandare come Basko ha vissuto e sta vivendo il periodo Covid-19 e soprattutto cosa sarà la fase 2 per l’azienda.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui