sabato 18 Maggio 2024

Aldi: un volantino aggressivo, code all’entrata ed alle casse

E’ partito forte, si sapeva, qualcuno temeva. La novità Aldi, che gli addetti ai lavori conoscono ma non i consumatori, ha iniziato la sua avventura nel migliore dei modi: traffico, code alle casse e scontrini corposi. Merito soprattutto della prima attività promozionale che ha saputo colpire nel segno.

La relazione con il consumatore deve essere costruita, Aldi lo ha studiato in profondità, e lo studio non è potuto prescindere dalla comunicazione efficace: il primo volantino, il biglietto da visita di un supermercato chiamato Aldi, l’ultimo di una lunga serie, è stato un volantino in vero stile discounter.

La prima pagina spiega al consumatore chi è Aldi, con la foto del negozio ed il marchio in evidenza, descrive la nuova apertura lancia un violentissimo sconto del 30% su tutto l’assortimento di frutta e verdura e mette un trapano a batteria al prezzo di 29,99€ descrivendo il “sottocosto” dell’operazione. La tradizione dei grandi discounters tedeschi ha sempre dato un ruolo molto chiaro al no food: quello del forte richiamo, ed in ossequio a questa tradizione, talvolta rafforzata dalla incapacità anche di Amazon a superare questa forza sui prezzi, lo strumento viene utilizzato in prima pagina.

L’idea di mettere in sconto la frutta e la verdura con un taglio molto rilevante (30%) è molto furba: la categoria, che Aldi ha messo in apertura di area vendita solo in Italia, è indubbiamente molto attrattiva ed una offerta così netta, così risoluta è davvero capace di fare un grande richiamo.

Frutta e verdura ed un trapano.

La seconda pagina è tutta dedicata alla sua origine di Big Discounter: 1 kg di pasta di semola a 0,39€, 6 croissant gusto albicocca a 0,59€, passata di pomodoro in vetro da 700 g a 0,29€, 90 g di Prosciutto Crudo S. daniele DOP a 1,99€, Grana Padano DOP 350 g a 2,79€ e poi in terza pagina tutto in equilibrio con le grandi marche: Nutella Ferrero 950 g a 4,99€, Coca Cola 2×1,75 cl a 2,19, Bagno Doccia Dove a 1,49€ e detergente Ajax a 1,19€.

Potente non c’è che dire, al punto da disorientare il consumatore che, a questo punto ha capito di essere in un Discount, ma che fatica ad inquadrare.

Seguono i freschissimi con sconti del 50% e si arriva al pezzo forte di Aldi: il no food.

Noi in Italia siamo abituati a Lidl che usa il prodotto non alimentare con operazioni a spot, con prezzi molto violenti, con una qualità percepita che negli anni si è apprezzata e che, sebbene non imperi sui volantini, è sempre presente negli stores.

Spesso e volentieri Lidl usa il prodotto no food per comunicarlo in televisione, assieme alle offerte più eclatanti del food. Lidl è in Italia (ma anche in Francia) il Retailer che spende di più in comunicazione. Più di tutti, anche dei supermercati. Aldi non è così, limita gli investimenti in comunicazione ma sul no food ci crede moltissimo ed usa quella categoria per richiamare i consumatori: la usa creando veri e propri assortimenti con la marca privata, esattamente come Lidl ma si spinge a proporre a proprio marchio anche Personal Computers, non solo cuffiette audio, televisori SMART TV a 5° pollici, insomma spazia dal bazar leggero al bazar pesante senza paura e con prezzi fortissimi.

Non succede in Italia per adesso, di sicuro non succede in questo volantino, il primo, ma questo appena accennato è il suo atteggiamento all’estero ed in madre Patria.

Sicuro è che nel volantino di presentazione al consumatore italiano il no food assume un ruolo strategico, al pari delle altre categorie.

I cartellini promozionali sono quattro ed ognuno ha una sua funzione che Aldi si preoccupa di spiegare nelle pagine 10 ed 11: gli sconti “wow”, “week end promo”, “riempi il carrello” e “ribasssato” hanno tutti una particolare funzione e questa viene opportunamente spiegata al consumatore.

Nelle pagine a seguire Aldi mette in pratica ciò che ha spiegato, ed espone la sua offerta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

Ultimi Articoli

Demografia, sociologia ed economia, le famiglie italiane sospese fra presente e...

0
In occasione della seconda giornata della 39° edizione de Linkontro, l’evento di riferimento nel mondo del Largo Consumo di NIQ, i relatori Christian Centonze,...

Foggia: Gruppo Megamark investe più di 8 milioni per il suo...

0
Il punto vendita, realizzato secondo i dettami della sostenibilità ambientale, è il trecentesimo Famila in Italia. Novità assoluta il Bistrò Famila con cucina visiva.  Ha...

NIQ a Linkontro: frena l’inflazione, si raffreddano i prezzi ma gli...

0
NIQ (NielsenIQ) in occasione della 39° edizione de Linkontro, l’evento di riferimento nel mondo del Largo Consumo, registra per il 2024 oltre 900 presenze...

A Comacchio (FE) inaugura il primo PetStore Conad della città all’interno...

0
Dopo l’apertura dello Spazio Conad, Comacchio accoglie il nuovo PetStore Conad, il primo della città: oltre 5.000 referenze tra alimenti, prodotti dietetici e parafarmaci...

Il mondo delle meraviglie di FAO Schwarz arriva nel cuore di...

0
Dopo Milano, Parigi. FAO Schwarz, nato nel 1862 dal sogno di Frederick August Otto Schwarz di creare un luogo unico in cui i migliori...