Italchimica ha pubblicato il suo quarto Bilancio di Sostenibilità redatto in forma volontaria e
secondo le linee guida del GRI Global Reporting Initiative. Il report presenta le azioni di miglioramento intraprese sui temi cari all’ampia platea di stakeholder coinvolti, rendicontandone dettagliatamente i risultati.

Il rapporto è parte integrante del programma “Green Change Matters” che racchiude tutte le politiche e le iniziative relative agli aspetti ESG – Ambiente, Sociale e Governance – di Italchimica.
Tra i principali impegni assunti da Italchimica, rientrano la tutela delle risorse idriche, l’impiego di materie prime biodegradabili e l’ampio utilizzo di plastica riciclata.

La gestione sostenibile dell’acqua è cruciale per il processo produttivo che porta alla realizzazione dei formulati cosmetici e di detergenza destinati sia al mercato del largo consumo che a quello professionale. Italchimica ha ridotto il suo utilizzo, realizzando il 75% delle formulazioni detergenti concentrate e mira a raggiungere l’80% entro tre anni. Inoltre, l’azienda ha attivato un sistema di recupero che riutilizza il 34% delle acque di lavaggio internamente, con l’obiettivo di aumentare questa percentuale al 37% entro il 2025.

Per quanto riguarda le materie prime, nel 2022 l’azienda ha raggiunto il traguardo del 91% di materie prime organiche e facilmente biodegradabili, compresi tutti i tensioattivi utilizzati. Un altro punto chiave è l’impegno di Italchimica ad utilizzare il 100% di plastica riciclata per specifiche linee di prodotto entro il 2030. Nel 2022 è stato avviato un reparto dedicato alla produzione di un packaging a base prevalentemente cellulosica per un sapone liquido destinato alla grande distribuzione.

“Abbiamo avviato nel 2023 la misurazione dell’impronta ambientale di processo e prodotto, che ci fornirà
una base solida per valutare le azioni di miglioramento sulla nostra carbon footprint”- spiega Luca Pattarello, Responsabile R&D per Italchimica.

Alessandro Fioretto, CEO di Italchimica, ha sottolineato l’importanza di coinvolgere l’intera organizzazione e la filiera nella consapevolezza e nell’impegno verso la sostenibilità: “Crediamo fermamente che il nostro business debba integrare tutte le dimensioni della sostenibilità, dall’aspetto sociale a quello ambientale e ad una corretta governance, per rimanere competitivi e un attore autorevole, anche nel lungo periodo”.

È possibile scaricare il pdf del rapporto e degli highlight che evidenziano i temi fondamentali a questo link https://bit.ly/ITC_CSR_it23.