Finiper, protagonista negli Ipermercati dove possiede la stessa quota di Conad. I numeri della sua forza nel nord

L'articolo analizza le quote di mercato di Finiper suddivide per territorio e formato di vendita. L'analisi si estende al confronto con le altre insegne nazionali che si cimentano sul ramo ipermercati. L'articolo è ricco di tabelle e grafici offrendo un panorama completo della distribuzione della GDO nazionale

Oggi parliamo di un particolare attore del mercato o meglio di un’azienda che ha sempre valorizzato in modo importante il segmento degli ipermercati, continuando a garantire performance eccezionali: Finiper che si sostanzia nella società Iper Montebello Spa.

Ciò anche quando tale formato veniva inficiato dai cambiamenti del mercato, a partire dalla contrazione dei consumi fino all’avvento dei vari specialisti no-food che, nell’insieme, si sono “mangiati” fette importanti di ciò che, un tempo, costituiva un asset importante per le grandi superfici.

Quest’azienda, negli anni, ha investito sul fresco e sul freschissimo, due bastioni fondamentali per fidelizzare la clientela ed ha sempre ricercato la bellezza espositiva, rendendo i propri negozi delle vere e proprie piazze mercatali.

Con i suoi ipermercati, sebbene anch’essa non sia uscita completamente indenne dalla crisi che “perseguita” il formato, riesce a mantenere un grado di competitività che gli consente di occupare una posizione di primo piano sul mercato in termini di livello di servizio e di performance generale.

.

Partiamo dal dato sulla numerica dei punti vendita e sul fatturato complessivo per vedere come Finiper, nonostante abbia ridotto numericamente i propri presidi sul territorio: 22 punti di vendita (si veda foto sopra estratta dalla Mappa della GDO di GDONews) che presidiano principalmente la Lombardia, estendendosi dal confine con il Piemonte verso il Veneto, regione in cui ha due presidi, e poi scendendo verso la dorsale romagnole, dove ancora possiede il punto vendita di Savignano sul Rubicone. Il fatturato prodotto da questi punti vendita nella ragione sociale Iper Montebello Spa è passato da 1.47 miliardi di euro nel 2020 a 1.50 del 2021, Covid-19 permettendo.

Entriamo nel merito delle quote di mercato nei vari territori ed al confronto con la concorrenza:

L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

Avatar photo
Fondatore e Amministratore della Netbound, società specializzata nel management consulting indirizzato al Retail ed all’industria alimentare, è appassionato del commercio in tutte le sue forme. È stato membro del CdA ed Amministratore Delegato di società operanti nella produzione e distribuzione di beni di largo consumo. Ha viaggiato in Europa e negli Stati Uniti (dove ha risieduto) per analizzare le formule di retail con le migliori performance. e-mail: m.schiraldi@netbound.net