domenica 14 Aprile 2024

Selex, Agorà e Aspiag incrementano la quota di ESD sulla concorrenza che annaspa

Gli ultimi bilanci di esercizio consegnano una fotografia in cui le imprese operanti nel settore alimentare di ESD hanno incrementato le quote di mercato sulla concorrenza. Eppure il fatturato totale di esse è leggermente calato. I formati di vendita che misurano da 800 a 2500mq sono quelli più presidiati.

Le supercentrali sono organizzazioni che riuniscono le centrali acquisti per agglomerati di fatturato da opporre ai principali fornitori. In Italia ve ne sono quattro e valgono circa il 60% del mercato totale GDO. Se si escludono i discount, Coop Italia ed Esselunga, il resto appartiene ad un’organizzazione. La più importante per somma dei fatturati è ESD Italia, composta da quattro soci e 41 aziende mandanti.

Nel sito internet (vedi sotto) sono indicate la presenza nel territorio e le aziende, ma diverso è il discorso di quantificare la forza dell’organizzazione in ogni territorio. I nomi che appaiono all’interno dell’organizzazione sono tutti di aziende molto importanti, da nord a sud, ma qual è il loro peso nei territori. Quali sono i formati di vendita che l’organizzazione presidia meglio?

Non sono risposte scontate, e queste non è in grado di darle il loro sito, che indica la  numerica dei punti vendita e dei metri quadrati totali per ogni centrale ad essa appartenente, e nemmeno i principali Istituti di Ricerca che, attraverso le vendite del Grocery, danno una quantificazione delle vendite “spannometrica”. L’unico sistema per comprendere la vera forza di ESD è sommare i bilanci delle imprese che vi appartengono (Cedi ed affiliati) e metterli a confronto con il resto del mercato. E’ ciò che farà questo articolo, indicherà il peso del fatturato della prima supercentrale del Paese in tutti i suoi formati di vendita, dalle superette agli ipermercati.

In un quadro decisamente eterogeneo come quello nostrano, vogliamo rispondere alla domanda: “Il fornitore che approccia ESD, chi si ritrova di fronte? Quale potenziale può esprimere? Su quali formati di vendita?”

L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

Massimo Schiraldi
Massimo Schiraldi
Fondatore e Amministratore della Netbound, società specializzata nel management consulting indirizzato al Retail ed all’industria alimentare, è appassionato del commercio in tutte le sue forme. È stato membro del CdA ed Amministratore Delegato di società operanti nella produzione e distribuzione di beni di largo consumo. Ha viaggiato in Europa e negli Stati Uniti (dove ha risieduto) per analizzare le formule di retail con le migliori performance. e-mail: m.schiraldi@netbound.net

Ultimi Articoli

Aldi

Aldi prosegue il piano di espansione Milano annunciando una prossima apertura...

0
ALDI, parte del Gruppo ALDI SÜD, realtà multinazionale di riferimento della Grande Distribuzione Organizzata, è lieta di annunciare la prossima apertura di un nuovo negozio...

Si accende l’insegna Coop in via Ferrarese a Bologna: il nuovo...

0
Si è accesa oggi,  12 aprile l’insegna della nuova Coop in via Ferrarese 12 a Bologna.  Il nuovo negozio di Coop Alleanza 3.0, è stato...

Carrefour Italia x Cents: partnership per la sostenibilità

0
Carrefour Italia conferma la sua sensibilità verso le tematiche di  responsabilità sociale e ambientale e continua a puntare sull’innovazione digitale grazie ad un  accordo...

Pam Panorama: doppietta di aperture in franchising a Milano

0
Pam Panorama festeggia l’apertura di due nuovi punti vendita in franchising ad insegna Pam nella città di Milano in via Giuseppe Meda, 41 e...

ALTASFERA: significativo traguardo di 100 milioni di euro

0
Altasfera, insegna Cash & Carry di Maiora S.r.l., nata per rispondere alle esigenze degli operatori Ho.Re.Ca., del food e del retail nel centro-sud Italia,...