E’ nell’entroterra palermitano che nasce SI.FOR, fondata nel 1989 a Belmonte Mezzagno, nel cuore della terra siciliana, che influenza e caratterizza l’essenza di ogni prodotto dell’azienda.

 

E’ la tipicità infatti, oltre alla qualità, l’elemento portante di questa realtà nata dalla costanza e della sapienza di tre generazioni di commercianti. I controlli frequenti e diretti sono garanzia dell’impegno di SI.FOR nel garantire al cliente creazioni casearie di alto livello.

Agli albori, SI.FOR era principalmente dedita al confezionamento e alla commercializzazione di pecorini, ma nel tempo è cresciuta  fino a dedicarsi alla produzione. Una notevole svolta che ha condotto i titolari dell’azienda, i fratelli Giovanni e Pietro Pastoia, ad ampliare e rinnovare le proprie sedi per incontrare e soddisfare la sempre più corposa domanda dei propri formaggi. E sono proprio gli stessi fratelli in questa intervista a raccontare nel dettaglio la filosofia di SI.FOR.

 

Qual è la storia di SI.FOR?

La storia di SI.FOR è la storia della mia famiglia. Parte da mio nonno commerciante di ricotta, formaggi, olio e vino. Successivamente l’azienda viene riscattata negli anni Ottanta da mio padre, acquistando all’inizio, vista l’assenza di caseifici, i formaggi direttamente dai pastori per rivenderli e stagionare quelli che non si vendevano. Nel 1982 entriamo a far parte di questo mondo anche io e mio fratello Giovanni, inizia così la nostra grande avventura. Nel 1989 la nostra presenza in azienda diventa sempre più incisiva: viene creata una società e da quì si genera un percorso di cambiamento, rinnovamento e modernizzazione dell’azienda, cercando di adeguarla ai tempi che stavano mutando. Nel 1994 nascono i primi caseifici nell’entroterra palermitano, e dunque l’azienda decide di collaborare con queste strutture. Gli allevatori da cui oggi ci riforniamo sono figli e nipoti degli stessi che agli esordi ci procuravano il latte con cui produrre i nostri formaggi.

Nel 1996 decidiamo di acquistare le quote di un caseificio ma i frutti raccolti purtroppo non risultano essere pari alle aspettative. Decidiamo dunque di cercare nuovi partner che condividano i nostri progetti, volti questi alla valorizzazione del prodotto e alla produzione, adeguandoli al mercato.

Ma la filosofia esclusivamente territoriale ormai ci sta stretta, e così ci dirigiamo verso i mercati del nord Italia, in cui il prodotto viene apprezzato e gustato. Nel 1996 decidiamo di fare un piccolo deposito al nord di 120 mq, in provincia di Parma. In seguito alla prima visita all’esposizione di Cibus, decidiamo di prenderne parte, cogliendo l’opportunità di arricchirci in termini di conoscenza e visibilità. Così la nostra rete di clienti si è allargata, fino a giungere in GDO. Un gruppo del nord Italia ci ha anche scelti come fornitori ufficiali. Nel 2003 progettiamo la prima fiera internazionale ed è da lì che si apre il mondo dell’export: ad oggi esportiamo infatti in 19 Paesi. Nel 2011 acquistiamo un terreno per costruire la nostra nuova piattaforma, un magazzino moderno di 1200 mq in provincia di Parma, e nel 2014 avviene il  trasferimento in questa nuova struttura. 

 

 

Qual è il punto di forza dell’azienda? 

Principalmente la passione per il nostro territorio e per i nostri prodotti, fatti con genuinità e semplicità. Si utilizzano solo tre ingredienti che sono il latte, il sale, e il caglio oltre che la nostra esperienza, guardando sempre alle esigenze di un consumatore attento al proprio benessere. Senza contare l’ampio assortimento  di prodotti destinati a tutti i canali di vendita, che si estende dai Formaggi DOP siciliani alla crema di ricotta zuccherata per cannoli siciliani, ad esempio, ma che nella sua versatilità si presta ad altre preparazioni da dessert. 

 

Abbiamo una logistica veloce ed affidabile grazie alla posizione strategica della nostra sede commerciale sul territorio italiano: da qui riusciamo a spedire con velocità e frequenza i nostri prodotti assicurando un servizio eccellente.

 

Come è stato vissuto il 2020, un anno notoriamente complesso?

Sicuramente all’inizio si pensava che tutto si sarebbe risolto in pochi mesi. Con il passare del tempo ci siamo resi conto che la situazione era più difficile del previsto. Nel periodo più critico ci annullavano gli ordini, ci rifiutavano la merce. Il calo dei fatturati è stato ingente tra marzo e aprile. Da fine maggio a dicembre abbiamo avuto invece vendite straordinarie che ci hanno fatto recuperare i mesi precedenti. Siamo addirittura cresciuti.

 

Quali sono i progetti per il futuro?

Abbiamo un progetto di rafforzamento del brand SI.FOR tramite comunicazioni mirate, compreso il coinvolgimento dei social network e abbiamo come obiettivo, al quale stiamo strenuamente lavorando, l’espansione su nuovi mercati con l’inserimento di nuove figure giovani che porteranno idee e nuovi stimoli.

Per quanto riguarda i prodotti, stiamo rafforzando la linea dei porzionati, la cui crescita è stata del 200%. Nel futuro vogliamo creare degli spicchi da 100 grammi di formaggio aromatizzato con ingredienti tipici del nostro territorio, la Sicilia, come ad esempio il pistacchio di Bronte o i capperi Eoliani.  A settembre partirà poi un progetto bio, perché bisogna sempre guardare avanti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SI.FOR. S.R.L.

Via Don Puglisi, 129, 90031 Belmonte Mezzagno (PA)
Tel 0521 833399
www.formaggisifor.it
email: info@formaggisifor.it

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui