D.IT la centrale multiservizi protagonista nel mercato della prossimità: intervista al Direttore commerciale e marketing Alessandro Camattari

0

Qual è il ruolo delle centrali nel mercato moderno? In un contesto dove i negozi di prossimità rappresentano l’80% dell’offerta e dove, all’interno di esso, si incontrano e scontrano supermercati che possono arrivare ad oltre 2000 mq, superette e discount, quali sono le caratteristiche che devono contraddistinguere questi format e, soprattutto, qual è il ruolo che deve assumere una centrale nazionale in questo contesto?

Da queste domande nasce l’intervista che, all’interno del programma Il supermercato delle idee, abbiamo realizzato ad Alessandro Camattari, direttore commerciale e marketing del gruppo D.It. La centrale bolognese è espressione di storiche insegne del mercato come Sigma e Sisa, nonché dello store brand Coal, una realtà interregionale del centro Italia che ha costruito un brand che oggi ha quasi 15 anni e che si esprime con una private label autonoma e competitiva sul mercato.

I PODCAST DI GDONEWS SONO DISPONIBILI SULLE PRINCIPALI PIATTAFORME PODCAST

Il dott. Camattari racconta come i soci del gruppo abbiano vissuto lo scorso anno come un momento di riscoperta da parte del consumatore nei confronti dei negozi di prossimità, dapprima per un evento straordinario e drammatico, e successivamente con convinzione, visti i risultati. D.It, infatti, ha realizzato un aumento importante del numero dei clienti e dello scontrino medio, questo perché “da un lato i clienti che hanno iniziato a frequentare le nostre insegne nel periodo di lockdown hanno apprezzato la nostra proposta complessiva, fatta di elementi commerciali e livello di servizio, affidandoci un grande lascito di nuova fedeltà di insegna. Dall’altro lato, leggiamo una grande riscoperta dei valori della prossimità: qualità della proposta, velocità nella spesa, relazione diretta con i negozi, perfetta aderenza con le specificità del territorio, responsabilità sociale di impresa”.

Camattari spiega che “il futuro dei negozi di prossimità in realtà è già il presente. La prossimità, infatti, non è più considerata come il negozio di emergenza, bensì un format che offre una convenienza pari a quella degli altri canali, ma con un focus sulla qualità del freschissimo come valore aggiunto, un servizio personalizzato (a maggior ragione se pensiamo a strutture come quelle dei soci DIT che sono imprenditori nel loro punto vendita), la garanzia di velocità di spesa e un assortimento sempre più ampio, profondo e ricettivo nei confronti dell’innovazione dell’industria di marca, con accanto una MDD di primissima qualità e sempre più orientata alla valorizzazione dei territori”.

D.It ha da poco lanciato anche un servizio di E-Commerce per tutti i soci, e Camattari nel corso dell’intervista chiarisce con lucide argomentazioni quali sono le ragioni che hanno portato il gruppo a fare proprio questo importante strumento dell’offerta e quali difficoltà sono state vissute prima di giungere alla realizzazione del progetto.

Il successo del gruppo si è poi consolidato di recente grazie all’acquisizione di una interessante realtà del sud Italia, Supercentro, che ha deciso di sposare il “progetto Sisa” abbandonando, dopo tanti anni, l’insegna PAM.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui