Tipico, la buona Sardegna: essere semplici è straordinario

0

Tipico è un brand del gruppo I Masini, realtà nel comparto di prodotti dolciari da forno, che negli ultimi anni si è evoluta fortemente, compiendo un salto da una posizione di leadership come azienda artigianale regionale ai mercati nazionali e internazionali. L’export vale oggi circa il 33% del fatturato totale di Tipico (€ 6.000.000 nel 2019) e il principale mercato di riferimento rimane ancora quello Europeo nel quale i prodotti a marchio sono presenti ormai da anni. Attualmente l’attenzione commerciale è rivolta in particolare al continente americano (USA) e a quello asiatico (Corea del Sud, Cina e Giappone), ma la crescita costante si registra nel mercato mediorientale, soprattutto negli Emirati Arabi.

Oggi, grazie a un attento equilibrio tra tradizione e innovazione nei processi di produzione e distribuzione, registra un costante incremento in termini di fatturato e vendite ed è, inoltre, presente nella GDO, nell’Horeca, nel Retail, nel Cash and Carry e nei principali canali online. Rispetto ai competitor più diretti è riuscita a mantenere la passione per il rispetto della genuinità e della semplicità dei propri prodotti, affiancando queste caratteristiche a precise azioni di marketing e comunicazione omnicanale particolarmente orientate alla customer experience.

L’impegno nel continuare a realizzare prodotti sani si è rivelata la strategia vincente per incontrare il favore delle moderne tendenze al consumo, ma per fare meglio è stato necessario portare sul mercato prodotti tipici, non banali e, soprattutto, buoni, oltreché genuini. Per questo motivo è nata la nuova ricetta del “Savoiardone di Sardegna”, un prodotto studiato dal reparto R&D appositamente per il tiramisù e apprezzato dai consumatori.

Un discorso a parte merita la grande novità: il Tiramisardo, una proposta ai food lover e ai professionisti, un nuovo dessert monoporzione semplice da creare e comodo da gustare. Il Tiramisardo nasce da una felice intuizione della terza generazione della famiglia in azienda; giovani dinamici e attenti alle tendenze del mercato internazionale, sempre alla ricerca di nuove proposte che possano accontentare le richieste di un pubblico che cambia le proprie abitudini di consumo.

Fin dagli anni ’50, quando venne avviata la produzione, l’azienda ha portato avanti una filosofia: “essere semplici è straordinario”, come d’altronde recita il claim dell’ultima campagna pubblicitaria. Infatti, questa promessa parte da lontano e abbraccia tre generazioni della famiglia Masini. Tutto ebbe inizio con la produzione della variante tipica isolana del celebre biscotto Savoiardo, che in Sardegna da sempre è conosciuto come “Pistocu de cafei” o “Biscotto di Fonni”. È da Fonni che, infatti, ha origine questa storia. Fonni è il paese più alto della Sardegna in cui ha sede l’azienda, ma è noto anche per essere stato inserito in una delle cinque regioni del mondo identificate come Blue Zone. È una delle aree demografiche e/o geografiche in cui la speranza di vita è notevolmente più alta rispetto alla media mondiale ed è legata a una sana e corretta alimentazione.

La ricetta tradizionale di quello che oggi, soprattutto per le notevoli dimensioni, viene chiamato Savoiardone di Sardegna è rimasta immutata nei secoli fino ai giorni nostri. Nonostante ciò, è basata su un’estrema semplicità, senza mai utilizzare conservanti o additivi chimici di nessun genere. Il biscotto viene preparato con tre soli ingredienti, tutti italiani: uova da allevamento all’aperto, zucchero e farina. Si distingue per un grado superiore di sofficità rispetto alle altre varianti regionali dei biscotti Savoiardi. Tutte le uova, che sono l’ingrediente principale del Savoiardone di Sardegna (50% per ogni confezione) arrivano da allevamenti all’aperto, vengono sgusciate presso lo stabilimento ogni mattina, dopo massimo due giorni dalla deposizione, che avviene presso un allevamento a pochi km dall’azienda in grado di fornire ben 80.000 uova al giorno.

Ma con la crescita dell’azienda i prodotti a marchio Tipico aumentano e, oltre al Savoiardone di Sardegna, si aggiungono diverse referenze della tradizione sarda. Arrivano i classici prodotti da forno come il Pane Carasau, il Pane Guttiau, le Galletteddas e i Mostaccioli. Immancabili i formati di pasta tradizionale come la Fregula tostata e i Malloreddus e le nuovissime specialità surgelate, i Culurgiones, le Panadas, le Seadas e i Ravioli.

Nel corso degli anni la richiesta del mercato ha portato l’azienda a un progressivo aumento delle sue dimensioni: dal forno domestico delle origini, si è passati, attraverso diversi step, allo stabilimento attuale di 3.000 metri quadrati, energeticamente autosufficiente, grazie a un impianto fotovoltaico da 80 kilowatt e zero immissioni di CO2.

Negli ultimi decenni, il gruppo I Masini è cresciuto fino ad assumere una dimensione industrializzata. Per sostenere questa crescita si è reso indispensabile l’inserimento di nuove figure professionali, altamente specializzate, capaci di assicurare dinamicità a nuovi processi produttivi, oltre che una presenza costante nei mercati e nelle fiere di settore nazionali e internazionali. Oltre agli eventi internazionali, alle manifestazioni di settore e le iniziative B2B, ottimi risultati stanno arrivando dall’implementazione dei canali di vendita digitale come Amazon per il retail e Alibaba per il wholesale.

Sostenibilità e rispetto per l’ambiente sono alla base dei processi produttivi e della vision aziendale. Le certificazioni IFS FOOD, FDA e HALAL sono garanzia dell’impegno costante rivolto a mantenere degli standard qualitativi altissimi.

Per informazioni: tipicodisardegna.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui