GDO News
Nessun commento

Conad leader di mercato: grandi crescite in area 1 e area 2. Ecco il dettaglio delle quote di mercato per Regione

L’uscita di scena di Auchan porta Conad alla leadership di mercato nazionale. Nel corso della Tavola Rotonda durante la Convention Fida, organizzata da GDONews, Sergio Imolesi, Segretario Generale di ANCD Conad, ha spiegato alla platea le ragioni che hanno condotto la cooperativa a realizzare la più grande operazione di acquisizione nella storia della GDO italiana. Alla luce della spiegazione del Dott. Imolesi, GDONews ha ricostruito, elaborando i dati di Nielsen, le future nuove quote di mercato suddivise per Area ed, a cascata, per ogni singola Regione, mettendo in risalto l’evoluzione della quota di mercato di Conad in ogni territorio sia lo scorso anno che considerando sia l’acquisizione dei soli punti di vendita di proprietà (worst case) che con l’inclusione degli affiliati diretti (best case).

L’intervento di Sergio Imolesi alla Tavola Rotonda Convention Fida

Nel corso della Tavola Rotonda di Lunedì 20 Maggio il Dott. Sergio Imolesi, Segretario Generale di ANCD Conad, ha spiegato alla platea, ed ai video ascoltatori in streaming, quali sono le ragioni che hanno portato Conad ad una acquisizione così importante: “Siamo una organizzazione nazionale presente in tutta Italia ma in modo molto diverso a seconda dei territori: nel centro sud spesso siamo i leader di mercato, nel nord invece ci capita di essere gli ultimi dei grandi, o i primi dei piccoli”, ha precisato Imolesi, che ha aggiunto: “Dovevamo svilupparci al nord, in Regioni come il Piemonte, Lombardia Veneto. Ci siamo posti per tempo questa domanda ma non ci eravamo posti il problema di comprare Auchan, è capitato”. Ha poi spiegato che “Nel corso degli anni ci siamo trovati ad essere molto solidi, non solo in termini patrimoniali, ma soprattutto in termini di unità di intenti dei nostri imprenditori. La nostra forza è stata ed è quella di avere oltre 3000 imprenditori che nel corso degli anni hanno consolidato un rapporto fiduciario tra loro. Tutto ciò ha rafforzato molto un'organizzazione che alla fine era pronta a mettersi sul mercato per vedere se esistevano opportunità dato che la crescita con nostre aperture era sempre più complicata. Così abbiamo pensato che la crescita potesse essere supportata con qualche acquisizione, però sinceramente non pensavamo ad un'acquisizione così impegnativa, pensavamo ad acquisizioni minori”.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELL'INTERVENTO DI SERGIO IMOLESI 

Di fronte alla domanda su come verrà gestita l’importante rete di Ipermercati la risposta ironica del Segretario Generale non è mancata: “Abbiamo smesso di dormire la notte. Un po’ di preoccupazioni le abbiamo, se non altro per gli ipermercati che non è il nostro core business”.

Le quote di mercato di Conad dopo l’acquisizione di Auchan

L’intervento di Sergio Imolesi è stato molto chiaro ed ha spiegato in maniera netta quali sono le strategie del Gruppo nei prossimi anni. Con il prezioso supporto di GNLC Nielsen, in una nostra complessa elaborazione, abbiamo studiato e riprodotto la posizione di Conad sul mercato nelle varie aree territoriali e nelle singole regioni d’Italia prima e dopo l’acquisizione di Auchan. Come giustamente ha spiegato Sergio Imolesi, Conad era leader di mercato nelle aree 3 e 4.

L’area 3, secondo GNLC, produce il 24,9% del fatturato di tutta Italia. Conad, in questo territorio, aveva una quota territoriale pari al

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 
Dati dell'autore:
Ha scritto 862 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su