GDO News
Nessun commento

Gruppo Abate, Sicilia: smentite voci di crisi. Accordo con sindacati e piano di rilancio. In esclusiva su GDONews

Nei giorni scorsi è stato siglato fra la società Roberto Abate s.p.a. e le 00.SS. regionali della FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTUCS un contratto di solidarietà della durata di 12 mesi e che riguarderà 689 dipendenti.

Risultano così smentite le voci apparse sulla stampa qualche settimana fa di una grave crisi aziendale della Roberto Abate s.p.a., che aveva addirittura come conseguenza il licenziamento di 175 dipendenti. Nessun licenziamento è stato effettuato, né era volontà aziendale di effettuarne alcuno in precedenza.

Il contratto di solidarietà sottoscritto, e che decorre dall’8 ottobre, è una delle misure di rilancio prevista dalla Roberto Abate s.p.a. per i propri punti vendita FAMILA, A&O  ed ARD  DISCOUNT, per “liberare” risorse tese agli investimenti e al rilancio pieno delle vendite in un mercato sempre più caratterizzato dall’aggressiva campagna di concorrenza, venutasi a creare recentemente con l’apertura di nuovi punti di vendita di grandi catene internazionali.

A breve partirà una campagna di fidelizzazione della clientela in un mercato dell’isola ultimamente depresso e in un continuo decremento, attraverso operazioni di buoni sconto e di cash-back, che permetterà ai fruitori dei punti vendita un grande risparmio sulla spesa.

GDONews, che aveva seguito da vicino, attraverso la stampa locale, le vicissitudini del Gruppo, alla luce del comunicato emesso ha rivolto alcune domande all’azienda.

D: Il Gruppo Abate non ritiene necessario chiudere punti di vendita oggi improduttivi?

R: In realtà è in atto un processo di razionalizzazione che sta coinvolgendo tutti gli asset aziendali, e non solo i Supermercati, volto a migliorare e rendere più efficiente l’intera struttura.

D: E’ sufficiente una serie di attività di marketing per evitare chiusure e licenziamenti?

R: Assolutamente no, le azioni da intraprendere sono descritte e dettagliate nel piano industriale, dove si evidenzia chiaramente tutti gli ambiti di intervento, che ovviamente sono molteplici e complessi.

D: Oltre a queste attività su quali aree intende agire il Gruppo per migliorare le sue performance?

R: Le azioni individuate dal Gruppo tendono a rispondere anche e soprattutto alle situazioni esogene che stanno caratterizzando il mercato Siciliano negli ultimi anni

 

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su