Selex terzo retailer nazionale con il 10% di quota di mercato

Il 16 Maggio a Milano si è tenuta una conferenza stampa del Gruppo Selex che attraverso il suo direttore generale, dott. Maniele Tasca, ed il suo storico Presidente Riccardo Francioni hanno dichiarato alla business community che è stato aperto di recento il 200° punto di vendita Famila e che è stato raggiunto il grande traguardo di arrivare alla quota di mercato pari al 10% come terzo retailer nazionale dopo Coop e Conad. Durante l’incontro si è ricordato che il primo PdV Famila è stato aperto nel 1984, che il 100° è stato aperto nel giugno 2002, e che in soli 9 anni, anni difficili e di crisi, si è investito al punto di arrivare a raddoppiare il numero delle strutture di vendita nel format Superstore ad insegna Famila. Ciò significa che Selex in un periodo di stagnazione cresce molto, e non solo grazie agli investimenti ed alle aperture ( importantissime e fondamentali nel raggiungimento dell’obbiettivo di crescita ottenuto) ma anche grazie alla strategia chiaramente illustrata dal dott. Tasca: “Il format Famila ha dimostrato di saper rispondere in modo ottimale all’evoluzione dei consumi e alle esigenze di

Presidente Selex Riccardo Francioni

una spesa moderna che richiede: comodità ( location ndr), velocità, completezza degli assortimenti, specializzazione nei reparti freschi, presenza di prodotti locali, convenienza e promozioni di forte interesse”. Questo è il format Famila oggi sul mercato, ed in generale in format superstore. Esselunga è il riferimento nazionale ( e non solo), Conad- attuale leader della DO- si sta rivolgendo prevalentemente a questo format così come Famila. Chi sa esporre con la miglior formula i punti ben riassunti dal dott. Tasca vince la sfida del mercato. Il Presidente Francioni è intervenuto per sottolineare la compattezza del Gruppo che ha saputo raggiungere in tempi rapidi un risultato così importante. Il segreto di questo successo, secondo Francioni, risiede in tre considerazioni chiave:

  1. La qualità delle imprese associate ( anche delle ultime acquisizioni) che hanno aderito al progetto Selex negli ultimi 9 anni.
  2. La numerica rilevante delle aperture operate dagli imprenditori del mondo Selex in questo periodo di tempo, grazie ai forti sforzi finanziari sostenuti ( conseguenza della fiducia che godono gli Stessi dal sistema bancario grazie ad una consistente patrimonializzazione delle aziende).
  3. La straordinaria capacità delle aziende associate a presidiare i territori regionali.

Alle capacità degli imprenditori si uniscono la qualità dei progetti della Centrale di Trezzano S/N rivolti alla diffusione dei prodotti di Private Label, attraverso due Brand ( Selex e Vale) che oggi arrivano ad incidere circa il 17% del fatturato totale con 3500 referenze tra quelle food e no food, ai progetti di supercentrale ESD ed internazionale EMD, ma anche allo sviluppo dei piani promozionali che oggi incidono quasi il 25% del fatturato totale, ed infine attraverso lo sviluppo di progetti di fidelity e formazione.

Nel 2011 il Gruppo Selex cresce di circa il 4% sull’anno precedente, secondo Nielsen, contro una media nazionale pari allo 0,3%, all’interno del quale il Superstore ha un positivo di un +8,6% sull’anno precedente a rete corrente.

Avatar photo
Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare. E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei diversi format in Italia ed in Europa. Collabora con alcuni Gruppi della GDO italiana nelle aree di crisis communication management e news management. Affianca la Direzione Generale di alcuni Gruppi della GDO nella gestione delle strategie aziendali. Collabora anche con aziende del Mass Market Retail all'estero come assistant manager sull'italian food. Si può contattare scrivendo a meneghini@gdonews.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!