“Ostuni è la città panoramica per eccellenza, ogni casa è un belvedere […]. Ad ogni finestra v’è un poeta che guarda nella pianura sottostante gli ulivi che cangian colore a tutti i venti. A Ostuni si va per capire cosa vuol dire stare al riparo dal sole […] per non desiderare più romanzi, per non pensare più a viaggi lontani […], qui c’è l’equatore a portata di mano.” – dall’articolo “Il paese più bianco del mondo” di Ettore Della Giovanna, giornalista di Il Tempo Illustrato.

Ad Ostuni, nei pressi dell'”equatore a portata di mano” una bella realtà della produzione alimentare ha saputo uscire dai propri confini per conquistare il mercato nazionale ed internazionale nel comparto dei derivati del pane nel segmento del salutistico. Questa è Valle Fiorita, azienda che nasce alla fine degli anni Novanta proprio ad Ostuni.

Territorio, il Salento, a cui l’azienda è fortemente legata per quelle tradizioni culinarie millenarie che la storia locale tramanda da generazioni, come la puccia salentina che rappresenta la referenza di riferimento di Valle Fiorita sul mercato.

L’azienda nasce dall’idea di due co-fondatori originari del territorio, impiegati da anni all’interno dell’ambito della grande distribuzione organizzata, la cui volontà di valorizzare la propria terra li ha spinti ad intraprendere un percorso fatto di tradizioni, storia ed autenticità.

L’aria che si respira all’interno di Valle Fiorita rimanda alla tipica attività produttiva tradizionale riproposta su larga scala, un mescolarsi di professionalità e rapporti umani, che si dirama anche in legami di parentela e d’amicizia, che costituiscono il punto forte dell’operatività aziendale.

Questi legami tra territorio e tradizione basati sulla forte cooperazione interpersonale hanno portato Valle Fiorita a sviluppare un saldo codice etico e comportamentale sulle attività di controllo, verifica del prodotto e dell’operatività, per mettere in atto l’impegno verso il luogo d’appartenenza ed il tessuto sociale del territorio.

Un’etica che include anche l’attenzione all’ambiente circostante, andando incontro a quelli che sono tutti i crismi della sostenibilità e del mantenimento della salute dei fruitori dei loro prodotti.

Entrambi i fondatori, Pietro Minisci e Carlo Sardano, sono i veri fautori della dinamicità aziendale, che trova espressione nell’operato costruttivo e professionale di quelle figure professionali con le quali i due capostipiti hanno un rapporto di lunga data, affidandosi alla stima nutrita nei confronti delle nuove leve, che ritengono fondamentali per stare al passo con i paradigmi di oggi, sia del mercato italiano che internazionale.

Negli ultimi anni Valle Fiorita ha vissuto un’enorme evoluzione in termini commerciali, che ha rappresentato una grande sfida da affrontare anche a causa del posizionamento geografico, circoscritto e piuttosto isolato dai canali privilegiati per il commercio. Ostuni infatti, nonostante racchiuda attorno a sé tutto ciò che serve, implica anche la difficoltà ad intraprendere e stringere rapporti esterni al territorio, confini che però l’azienda è riuscita a scavalcare in nome della valorizzazione del prodotto tipico. Valle Fiorita è riuscita ad incrementare le vendite, conquistando quote di mercato, sia attraverso il proprio marchio sia attraverso la grande disponibilità con cui si relazionano al mass market retail per progetti di private label.

La crescita aziendale ha necessariamente imposto un rilevante ampliamento dei siti di produzione, con la moltiplicazione delle fasi e linee produttive; motivo per cui è prevista proprio questo autunno l’inaugurazione di un nuovo stabilimento che comprenderà le nuove linee di produzione destinate a soddisfare sia la domanda molto alta che arriva in particolare dall’estero per produzione e rivendita dei loro prodotti, sia l’organizzazione interna con nuovi uffici.

Valle Fiorita ha da sempre investito moltissimo nel ramo ricerca e sviluppo dell’azienda, divenuto un vero e proprio asset strategico dell’azienda, che sarà a sua volta potenziato nella nuova organizzazione. Al centro degli uffici sarà infatti presente un laboratorio contornato da pareti in vetro, dalle quali sarà possibile mettere in mostra a visitatori ed operatori i vari step ed esami effettuati sul prodotto, a dimostrazione del proprio impegno e della qualità innovativa di cui l’azienda ostunese è portatrice.