GDO: Industria di marca perde molto terreno. Retailer abili nel gestire (e “fregare”) chi li finanzia. I dettagli del terribile calo

0

Nelle dinamiche delle vendite in grande distribuzione la crescita dell’incidenza dei prodotti MDD coincide con la diminuzione delle vendite delle marche industriali. Qual è la ragione? Una disaffezione del consumatore verso le marche conosciute? Un rinnovato interesse per quei prodotti a marchio del distributore con prezzi competitivi e qualità riscontrata? Oppure c’è altro?

L’industria di marca si vede perdere vendite a volume ed è preoccupata per l’andamento dell’economia, l’impoverimento del consumatore, la fine degli aiuti di Stato soprattutto nelle regioni del sud e, preoccupandosi, inizia di nuovo ad incrementare la pressione promozionale, nonostante i costi di gestione non siano in calo, salvo il gas.

È come se tra il prodotto branded da un lato ed il consumatore finale dall’altro lato non esistesse un filtro capace di variare il corso degli eventi e del fatturato. In verità un filtro esiste eccome e si chiama Retailer. Nel mondo Retail si sta consumando una guerra che non tutti hanno ancora messo a fuoco, e che si sta materializzando in strategie che danneggiano inesorabilmente, ed inevitabilmente, la IDM.

Il format discount cresce da diversi anni ma, dal Covid in avanti, il ritmo della sua evoluzione ha preoccupato fortemente le insegne tradizionali. Coop, tra le principali insegne del mercato, ha addirittura cambiato le sue politiche commerciali e sta gradatamente incrementando la quota di MDD all’interno del suo assortimento, per arrivare sino ad una quota di incidenza vicina al 50% del fatturato totale.

Ma il fenomeno ancor più interessante è quello che si sta caratterizzando in questi mesi: la maggior parte delle insegne sta utilizzando la MDD nel suo mainstream come baluardo contro i discount.

Guardiamo il seguente grafico di Circana, relativo alle vendite in GDO nei Supermercati, Ipermercati, Libero Servizio-Piccolo, Specialisti casa e persona, Discount, tradizionale e E-Commerce, aggiornato a maggio 2023 ed analizziamo le dinamiche in atto:


L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

Dott. Andrea Meneghini
Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare. E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei diversi format in Italia ed in Europa. Collabora con alcuni Gruppi della GDO italiana nelle aree di crisis communication management e news management. Affianca la Direzione Generale di alcuni Gruppi della GDO nella gestione delle strategie aziendali. Collabora anche con aziende del Mass Market Retail all'estero come assistant manager sull'italian food. Si può contattare scrivendo a meneghini@gdonews.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui