domenica 21 Aprile 2024

Soc. Coop. Vega: il Gruppo trevigiano analizzato ai raggi X nel suo rischio finanziario

Quanto sono solvibili i player della Gdo italiana? E' la prima domanda che si pongono le banche quando devono decidere se concedere credito oppure no. La risposta a questa domanda è cruciale sia per i fornitori che per i clienti: è prudente per un fornitore vendere la propria merce a quel determinato cliente? Può esser certo che verrà pagato? Una grande catena della Gdo fa bene a rivolgersi a quel determinato soggetti per la produzione della propria private label oppure no? Sono scelte strategiche fondamentali. In questi articolo è stata realizzata una profonda analisi realizzata al Gruppo Vega, uno storico Retailer della GDO.

La salute delle aziende non è mai stato un argomento di pubblico dominio per ovvie ragioni di prudenza, ma anche di competenza, però in questo particolare momento storico conoscere perfettamente i protagonisti della GDO è fondamentale per tutti, più ancora per i fornitori e le banche.

In questo, ed in altri articoli che seguiranno, entreremo nel merito di questi aspetti cercando di trasferire con un linguaggio giornalistico “semplificato” concetti di economia e finanza ostici ai più. Iniziamo oggi questa rubrica realizzata con il supporto di una importante società specializzata in strategia e finanza d’impresa, la Numeri di Valore Srl, una serie di articoli dedicati alla valutazione del rischio finanziario dei principali attori, partendo dalla veneta Vega, una cooperativa che opera direttamente come CEDI a favore dei suoi associati. Vega è un pilastro della DO, attiva nel Veneto e nel Friuli-Venezia Giulia con una rete di oltre 300 punti vendita, suddivisi tra Superstore, Supermercati, Superette, Negozi specializzati e negozi di vicinato.

Fondiamo la nostra analisi si basa sullo studio dei bilanci riferiti al periodo 2019-2021 e sul confronto tra i principali indicatori di bilancio di Vega con quelli di settore GDO. Verranno esaminati la redditività di Vega, il fabbisogno di capitale, la liquidità disponibile, la sostenibilità del debito, la produttività del lavoro e la crescita. Per ogni area di esame ci avvarremo del supporto di grafici e tabelle. Possiamo anticipare che Vega mostra una normale rischiosità finanziaria, grazie ad un bilanciamento fra elementi positivi e negativi che esamineremo nel dettaglio.

L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

Silvia Ognibene
Silvia Ognibene
Giornalista professionista, collabora stabilmente con agenzie di stampa e quotidiani nazionali e internazionali dedicando particolare attenzione ai temi di finanza, economia e lavoro.

Ultimi Articoli

Penny Italia entra nei suoi 30 anni dopo un 2023 da...

0
L’azienda celebra i suoi 30 anni e racconta un 2023 di crescita alla conferenza stampa annuale. Cernusco Sul Naviglio, 17.04.24 | Si tiene il 17...

Esselunga apre a Mantova la profumeria Essere Bella

0
Ampliata anche l’offerta del superstore di piazzale Mondadori che si arricchisce di un’enoteca con sommelier  A circa tre anni dall’apertura del primo negozio a Mantova...

Despar Italia accelera nel percorso di crescita: 2023 incassi per 4,4...

0
Continua il percorso di crescita di Despar Italia, la società consortile che riunisce sotto il marchio Despar sei aziende della distribuzione alimentare e i...

Riapre lo storico supermarket Esselunga di via Monte Rosa a Milano

0
Ha riaperto oggi martedì 16 aprile lo storico negozio Esselunga di Milano in via Monte Rosa. Il supermarket è il secondo negozio che Esselunga ha aperto a Milano...

Risparmio Casa apre a Legnano

0
Risparmio Casa, il gruppo italiano specializzato nella distribuzione di prodotti per la cura della casa e della persona, ha aperto in Via Carlo Jucker...