Articolo Pubbliredazionale

Nonostante la situazione emergenziale data dalla pandemia sia considerevolmente diminuita, fra gli italiani continua a consolidarsi l’abitudine a fare la spesa online, come vediamo ogni giorno con l’home delivery. Dal 2010 For Services lavora con la GDO con l’obiettivo di garantire qualità ed efficienza, erogando servizi logistici di ultimo miglio su tutto il territorio nazionale operando dalle nostre sedi di Milano, Torino, Genova e Roma. Un’esperienza che ci ha fatto capire come in questo settore l’analisi dei dati sia fondamentale.

Grazie al know-how acquisito negli anni e al lavoro della divisione di ricerca e sviluppo interna all’azienda, oggi noi di For Services siamo in grado di documentare l’andamento del mercato del last mile con dati reali. Con i dati in nostro possesso siamo stati in grado di analizzare i trend prima, durante e dopo la pandemia del mondo dell’e-commerce e delle consegne a domicilio definite “tradizionali”, fatte cioè dal cliente in punto vendita e poi consegnate. Numeri interessanti che mettono in evidenza come nel 2020, anno del lockdown e delle fasi più delicate dovute al Covid-19, l’e-commerce abbia guadagnato dieci punti sulla spesa tradizionale. Dal 25% del 2019 è infatti passato al 35%, mantenendo lo stesso trend nell’anno successivo e raggiungendo addirittura il 40% in questi primi mesi del 2022*.

Dunque la spesa tradizionale al supermercato esercita ancora un fascino particolare su clienti che la preferiscono nel 60%* dei casi, ma gli ultimi due anni – prima per necessità e poi per abitudine – hanno fatto crescere in modo graduale ma costante i fruitori dell’e-commerce, oggi sempre più affezionati ad un servizio che continuiamo a supportare e garantire quotidianamente.

 

*Fonte: For Services