Müller festeggia i suoi 25 anni in Italia con nuovi progetti e ambizioni

0

Nata dalla rivoluzione lungimirante di Theo Müller, che trasformò la piccola realtà fondata a fine Ottocento dal nonno, l’omonima azienda è oggi riconosciuta internazionalmente come uno tra i più importanti leader di mercato del mondo lattiero-caseario. Müller ha recentemente raggiunto un traguardo molto importante: nel 2020, la multinazionale lussemburghese ha infatti festeggiato l’anniversario del suo approdo in Italia.

Sergio Attisani, direttore commerciale di Müller, si è espresso circa le evoluzioni sostenute dall’azienda negli ultimi anni e sui futuri rinnovi che coinvolgeranno la stessa.

  • Lo scorso anno Müller ha compiuto 25 anni in Italia. Si può fare un bilancio?

Quando Müller è entrata in Italia, il mercato dello yogurt era abbastanza statico e i toni della comunicazione erano seriosi, neutri ed essenziali proprio come la percezione del prodotto, vissuto come un alimento salubre e funzionale, non necessariamente invitante. L’ingresso di Müller in Italia ha innescato una radicale ridefinizione dello scenario di mercato, trasformando la percezione dello yogurt presso il consumatore finale. Con Müller, in questi 25 anni, gli italiani hanno provato un’esperienza del tutto nuova di piacere, in perfetto equilibrio con i benefici tipici dello yogurt, scoprendo prodotti con una nuova consistenza, più cremosa e vellutata, e dal sapore inconfondibile, ricco e goloso.

La qualità dei prodotti e la continua innovazione, unite ad una comunicazione efficace e dirompente ci hanno portato al successo. Müller è oggi più che mai saldo nella sua posizione di marchio leader del “Fate l’Amore con il Sapore”, confermandosi punto di riferimento dell’innovazione.

 

  • Müller è molto impegnata nel presidio della filiera, in particolar modo nella gestione delle materie prime, come la frutta, uno degli ingredienti protagonisti delle ricettazioni.

La cremosità e il sapore che rendono inconfondibili gli yogurt Müller sono frutto della qualità delle materie prime, accuratamente selezionate, e la competenza della nostra ricerca e sviluppo, che fa in modo che gli ingredienti di ogni preparazione possano esprimere in maniera armonica tutta la loro bontà.

Utilizziamo un’esclusiva combinazione degli specifici fermenti dello yogurt che rendono i prodotti Müller cremosi e gustosi come li conosciamo oggi e inoltre dal 1992 Müller gestisce internamente l’approvvigionamento e i processi di trasformazione della frutta di cui ha bisogno attraverso la Società controllata Alois Müller Naturfarm.

La qualità della selezione della frutta si percepisce immediatamente sia che sia presente in pezzi sia frullata, e lo stesso discorso vale per altri ingredienti pregiati quali caffè, nocciola e pistacchio.

 

  • Il 2020 è stato per ovvi motivi un anno difficile, cosa prevedete per il 2021?

La pandemia ha sicuramente cambiato molte delle nostre abitudini di consumo, favorendo i consumi a casa. Il 2021 è un anno interlocutorio, per certi versi ci si aspettava un ritorno alla normalità, ma guardando la realtà, vediamo che la strada è ancora abbastanza lunga. Come Azienda quasi prevalentemente canalizzata nella GDO ci stiamo preparando a mantenere ritmi produttivi elevati per far fronte alla nuova domanda che prevede, come detto prima, un rallentamento del canale bar e ristoranti. Non è facile far fronte alla nuova domanda generata dai vari lockdown. Anche il bilanciamento del nostro portafoglio prodotti cambia a seconda degli scenari.

Con un lockdown più ”pesante” crescono i formati famiglia e i prodotti “base”, con un lockdown più “mirato” crescono i prodotti più golosi; inoltre i consumi non sono uniformi tra Nord Italia e Sud Italia e fare previsioni a tavolino diventa molto difficile.

 

  • Innovazione e Promozione: quanto pesano nello sviluppo della Categoria?

La categoria Yogurt è sempre stata percepita dal consumatore come una delle più innovative; il fatto che lo yogurt sia considerato contemporaneamente un prodotto buono e sano ha consentito negli anni lo sviluppo di parecchi marchi e famiglie di prodotto che hanno portato valore al carrello e ai consumi degli italiani.

La promozionalità è cresciuta parallelamente come leva in grado di incrementare i volumi, la crescita e la penetrazione dei prodotti in famiglia. L’obiettivo dei Distributori e di noi produttori è non abusarne, anche se è un fattore in grado di influenzare le quote di mercato.

 

  • Quanto invece sono importanti per Müller?

Müller è stata sempre considerata dai consumatori italiani una marca in grado di generare innovazione, se non di cambiare il mercato. Partendo per esempio da “Crema di Yogurt” che ha cambiato per sempre il percepito “acido” del prodotto; oppure da “Mix”, il nostro prodotto con la doppia vaschetta, che ha ampliato il consumo dello yogurt all’area snack e dessert dopo-pasto.

Negli ultimi anni ci siamo ulteriormente concentrati verso la “novità”, con prodotti come “Mix Soffio” che unisce alla golosità delle inclusioni ai cereali e al cioccolato anche una mousse aerata di yogurt bianco, oppure giocando sugli abbinamenti di gusto tipici del gelato con la linea “Mix Ice Cream”.

Per quanto riguarda le promozioni il nostro marchio è estremamente reattivo e facciamo in modo che i nostri consumatori abbiamo a disposizione “finestre promozionali” per fare scorta dei nostri prodotti o provare le novità che lanciamo. Come detto prima la promozione è un elemento in grado di spostare le quote di mercato ma non bisogna abusarne.

 

  • Quali saranno i prossimi progetti per l’innovazione?

Abbiamo dedicato il 2020 al lancio di nuovi prodotti destinati a rafforzare il portafoglio corrente. Nel 2021 amplieremo la nostra offerta grazie al debutto di una nuova linea che si affiancherà alla nostra attuale range.  Si tratta di un progetto ambizioso che vuole avvicinare consumatori sensibili all’innovazione, il cui stile alimentare è contraddistinto da grande attenzione ai contenuti funzionali ed ai nutrienti dei prodotti che acquista e consuma. La nuova linea potrà soddisfare bisogni diversi attraverso principi funzionali specifici, quali fibre, vitamine, proteine, nuovi zuccheri in combinazioni innovative e senza mai far venir meno il gusto che contraddistingue la nostra marca.

 

  • Essendo una nuova linea indirizzata a nuovi consumatori dovrete investire parecchio. Che investimenti prevedete per Comunicazione e Trade?

La nuova linea sarà sostenuta da importanti investimenti in comunicazione off-line ed on-line, con il chiaro obiettivo di costruirne l’awareness presso il target di riferimento. Per quanto riguarda gli investimenti Retail, vorremmo avere subito un’ottima distribuzione per partire con attività di prova prodotto in-store, e magari utilizzare le piattaforme media e digital dei nostri Clienti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui