Sanificati e più sicuri per tornare nei supermercati: la svolta riparte dai carrelli

0

La pandemia da COVID-19 stenta ad allentare la presa, le difficoltà quotidiane continuano e al momento non siamo in grado di quantificare con precisione per quanto tempo ancora dovrà perdurare questo stato alterato di anormale emergenza. Forse la vera normalità come la ricordiamo non tornerà più, ma questa non è necessariamente una constatazione negativa: tutto quello che è accaduto e che sta ancora accadendo ci ha già insegnato molto. Che cosa possiamo fare per ripartire gradualmente?

Nel quotidiano le norme di contenimento ci hanno gettato brutalmente in faccia una lunga lista di nuove piccole attività giornaliere, grandi abitudini che hanno generato una certa confusione iniziale. In realtà la pandemia ha solo ricordato a tutti che per salvaguardare una “relativa” tranquillità, le nostre consuetudini non risultavano corrette nemmeno prima dei noti eventi: code d’attesa mai fatte, coperti dei locali limitati, mezzi pubblici a mezza capienza, affrettare i tempi per gli acquisti e ridurre ancor più gli sprechi rispetto a prima, mascherina ovunque e mani disinfettate. Tutto ciò che, in pratica, ha a che vedere con la collettività. GDO, supermercati e discount hanno da sempre avuto a che fare con una massiccia concentrazione di persone e, ad oggi, uno dei principali portatori di possibili contagi in queste strutture risulta essere proprio il carrello della spesa, da tutti toccato continuamente, con le evidenti difficoltà di tutela igienica che possiamo immaginare. La necessità di rimediare è evidente e sia il mercato che gli utenti hanno bisogno di una reale soluzione. Le problematiche da risolvere sono molteplici, tenere puliti e disinfettati continuamente tutti i carrelli è l’esempio più immediato e impellente: prima non è mai stato fatto e ancora adesso per ragioni di tempi, quantità e necessità, è un’attività omessa, rara o praticata su pochi solo in determinati momenti. E’ comprensibile anche che le scelte di pulizia dei carrelli differiscano molto da una catena di distribuzione all’altra.

Dall’altro lato c’è anche la necessità di “rassicurare” il cliente durante gli acquisti, di permettergli cioè di sentirsi a proprio agio nei punti vendita, soprattutto nella situazione di marcata incertezza che stiamo vivendo, consentendogli di muoversi in un ambiente più sicuro possibile, per incoraggiarlo ad acquistare in un luogo protetto. Incentivare l’acquirente finale è una prospettiva che aumenterebbe ulteriormente la sensazione di tutela recepita, l’importanza di sentirsi seguiti e spalleggiati, oltre che a ridurre effettivamente i possibili vettori d’infezione.

Una risposta arriva da Riccardo Bruschi, Presidente e Amministratore Delegato della TT Tecnosistemi, azienda di servizi informatici e tecnologie, proponendo in collaborazione con SafestWorld un sanificatore per carrelli, nato dall’unione di un pool di talenti emergenti, architetti e di esperti d’impatto ambientale: il Sanitizer2020, l’unico cofinanziato dal Bando Finanziamento Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale che Prevedono L’Utilizzo di Tecnologie 4.0 in Risposta alla Pandemia da Covid19, Bando Straordinario Artes 4.0-2020, da loro emanato. Si tratta di un macchinario brevettato, di ultima generazione e molto efficace: due serbatoi laterali da 60 litri e un arco in lamiera. L’altezza interna è studiata per poter spingere all’interno diversi tipi di carrelli che, grazie al piano inclinato, scorrono sotto l’arco munito di ugelli, che irrora direttamente il sanificante su tutto il carrello in passaggio, completando il lavoro in soli 3 secondi. Tutto questo permette all’utilizzatore di entrare nel punto vendita sempre con il carrello appena sanificato e toccato solo da lui, garantendogli la percezione di aver adempito in completa autonomia ad un’operazione altrimenti difficile da risolvere. Nel progetto è compresa anche la massima fruibilità e ridotta manutenzione, per questa ragione il Sanitizer2020 è concepito come un oggetto stand-alone indipendente. Dunque non necessita d’installazione: è sufficiente posizionarlo nel punto desiderato e connetterlo alla rete elettrica 220V. Altra caratteristica è che non richiede personale formato per l’uso, grazie principalmente all’efficienza e alla tecnologia del sistema. Sanitizer2020 è un prodotto SafestWorld s.r.l., distribuito da TTecnosistemi, e presenta la struttura in acciaio INOX 316 alta qualità lucidato a specchio, bulloneria INOX, copertura in tecnopolimero resistente raggi UV, griglie inferiori in materiale sintetico, ugelli in ottone cromato, centralina elettronica di gestione programmabile on-board o tramite pc. Sanitizer2020 è disponibile in due versioni:

  • Sanitizer2020 doppia colonna, serbatoio di soluzione da 120 lt, circa 8000 cicli di sanificazione da 3 sec.
  • SanitizerS2020 mono colonna, serbatoio da 60 lt, circa 4000 cicli da 3 sec, di dimensioni più ridotte ideato per ambienti più ristretti.

Tutto il pacchetto è già installato all’interno, e permette comunque di usare più tipologie di sanificante, ed entrambi i modelli sono disponibili con versione centralina elettronica standard o IOT. Nel caso di presenza di centralina IOT la fruibilità d’uso è mantenuta, ma unita ad una disponibilità maggiore di funzioni: permette un accurato monitoraggio dell’attività delle macchine, ed è prettamente concepito per le GDO che adoperano un ampio parco di Sanitizer e che per questo necessitano di osservare contemporaneamente lo stato di operatività di tutti i macchinari rapidamente e da una sola interfaccia, evidenziando anche fermi o eventuali problemi. Sanitizer2020 è disponibile sia per acquisto che per noleggio, con le suddette caratteristiche è un prodotto che si adatta perfettamente alle necessità di ogni catena e retailer, in quanto permette, dopo l’installazione, di incoraggiare e far rientrare più clienti rimasti fermi per paura, dubbi e perplessità sulla situazione igienica di determinate strutture. Questa sua adattabilità lo ha già reso un prodotto interessante e di successo, presente al momento nel mercato italiano, francese e sloveno, con delle ottime prospettive di ulteriore crescita. In più non potendo prevedere per quanto ancora dovremo ricorrere a certe soluzioni restrittive, lo stesso Bruschi spiega che benché la soluzione sia figlia dell’emergenza sanitaria “è in realtà pensata per poter andare oltre e diventare un elemento chiave per mettere al sicuro e sanificare oggetti di uso quotidiano come i carrelli dell’aeroporto e gli zaini scolastici, perché”, continua “quest’emergenza ci ha portato a sviluppare una sensibilità maggiore verso la necessità di sanificare ambienti e oggetti. Si tratta di un progetto a cui teniamo molto e che abbiamo voluto intenzionalmente immettere sul mercato a costi ridotti e con un’estrema facilità d’utilizzo”. Questo dunque è il primo passo verso un futuro prossimo, forgiato dall’emergenza, che sta già diventando il nuovo quotidiano davanti ai nostri occhi.

 

Sanitizer2020 – Il sanificatore di carrelli

TT Tecnosistemi S.p.A. – Azienda Certificata EMAS, ISO 9001, 14001 e 27001

Via Rimini 5 – 59100 Prato – Italy – T +39 057444741 – F +39 0574440645
promo@tecnosistemi.com

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui