GDO News
Nessun commento

I tempi per produrre attività promozionali? Troppo Lunghi e troppe mani. Ecco la soluzione per migliorare la performance

Quando si parla di volantini si parla di programmi, di software che si devono legare ad un gestionale per individuare le descrizioni, i prezzi e le caratteristiche del prodotto e successivamente si devono tradurre in una impaginazione che darà poi vita al volantino promozionale, alla cartellonistica sugli scaffali, a quella sopra le corsie ed a quella nelle zone di traffico dei consumatori di ogni punto di vendita.

Si scrive in poche righe, ma i criteri applicativi di queste attività sono sempre complessi, e talvolta collegati grazie ad una filiera che prevede molteplici attori guidati dalle sapienti “bacchette” del direttore d’Orchestra che è rappresentato dalla funzione Marketing. (sotto pillola video di pochi secondi)

Atinedis, la software house torinese, partner di grandi gruppi retail presenti sul mercato nazionale, è la prima azienda in grado di gestire tutta la filiera sollevando il retailer dall’obbligo di interfacciarsi con più partners (terzisti). Paolo Agus, uno dei soci fondatori e Responsabile Ricerca e Sviluppo spiega le caratteristiche le loro software.

D: Qual è il vantaggio nell’utilizzo del software di Atinedis?

R: Detto in due parole creando un claim, si potrebbe dire

Risparmiare soldi ed accelerare i tempi

E’ sicuramente vero che oggi molte catene di supermercati hanno loro stesse sviluppato un software interno che si interfaccia perfettamente con il gestionale e che produce la bozza del volantino che poi viene inviata all’agenzia per la costruzione delle bozze del catalogo. La nostra forza è però quella di saper integrare il loro software alle parti mancanti della interminabile filiera su cui si sostanzia il processo di generazione del volantino.

D: Atinedis è una software house, come si comporta quando incontra un Retailer che ha un suo sistema gestionale? E’ ancora conveniente cercare la collaborazione di  Atinedis?

R: I risparmi si ottengono proprio nella integrazione, mi spiego meglio: se i dati sono completi (prezzi, descrizioni, etc) si può generare automaticamente un impaginato. Da quel punto in poi tutti i continui processi di verifica delle varie bozze, oppure la sostituzione di articoli necessaria per la generazione delle edizioni locali, ed in generale tutte le varianti del volantino ovvero quelle dove spariscono alcuni prodotti e ne compaiono altri (a causa del cambio del formato, oppure dell’insegna o del territorio), tutte queste cose fatte attraverso il nostro sistema risultano velocissime, automatiche al punto che possono produrre la istantanea reimpaginazione di tutti i volantini.

Qualsiasi sistema di software gestionale/commerciale si può e si deve integrare al nostro perché quest’ultimo, di fatto, elimina tutta una serie di attività che normalmente vengono compiute da una agenzia o più agenzie lavorando su tutti i singoli documenti, con allungamenti di tempi e costi.

D: Faccia un esempio pratico

Semplice: se io cambio una descrizione di un prodotto che è presente in 12 versioni, non si cambia nelle 12 versioni perchè il nostro sistema lo cambia una sola volta automaticamente su tutte a cascata. (sotto pillola video di pochi secondi)

Alla stessa maniera vengono gestite anche le descrizioni locali: il classico problema branzino-spigola, ovvero il medesimo pesce che si chiama in maniera diversa a seconda del territorio, oppure nel comparto delle carni le quali hanno denominazioni particolari a seconda della zona dove viene diffuso il volantino e venduto il prodotto.

In pratica sparisce la necessità di lavorare su bozze cartacee, le quali è bene ricordare che variano sempre da 5 a 7 per ogni attività promozionale, una successiva all’altra sino all’ultima che è quella buona. Per tale ragione abbiamo battezzato il nostro sistema come un sistema di bozza continua.

 

D: In definitiva qual è il reale valore aggiunto del vostro sistema?

R: Il nostro software ha possibilità di essere utilizzato in diversi modi e modalità: se ho una organizzazione tradizionale nella gestione la gestione delle bozze ma ho l’aspirazione a ridurre i tempi di produzione del catalogo, con il nostro sistema si possono accorciare i tempi quando i dati sono più stabili per imbastire il volantino. (sotto pillola video di pochi secondi)

Il risparmio, in questa maniera, non è solo di tempi (che è certo) ma anche di costi. Non bisogna mai togliere dal controllo gestionale l’utilizzo del personale interno ed il tempo impiegato dai medesimi in queste attività. Il nostro sistema permette una sicura e consistente riduzione dei costi interni, che quasi mai vengono valutati.

Poi un altro elemento distintivo è la sicurezza del dato: dove si eliminano gli interventi manuali, come l’inserimento prezzi, o nell’impaginazione delle grafiche, si aumenta la sicurezza del risultato. E la sicurezza del risultato elimina il tempo perso per la ulteriore verifica sulle bozze.

Quindi riassumendo da un lato efficienza maggiore rispetto al sistema tradizionale della gestione delle bozze e dall’altro la sicurezza dei dati. (sotto pillola video di pochi secondi)

Ultimo valore aggiunto, ma non ultimo in termini di importanza: nel momenti in cui ci sono dei dati ben strutturati, da quei dati si possono generare direttamente ed immediatamente anche cartelli da esporre nei punti di vendita (cartelli prezzi negli scaffali, cartelli più grandi, etc), così come i contenuti statici e dinamici (digital signage), oppure con la medesima immediatezza si possono produrre automaticamente banner ed immagini per i social networks o, da ultimo, alimentare i contenuti del sito web.

 

Ecco l’intervista completa a Paolo Agus, uno dei soci fondatori di Atinedis e Responsabile Ricerca e Sviluppo dell’azienda.

CONTATTI ATINEDIS

Telefono +39 011 0160395

e-mail info@atinedis.it

Responsabile commerciale Patrizio Callegari

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su