giovedì 13 Giugno 2024

La GDO italiana va all’estero: il made in Italy finalmente si sveglia

Riapre il cantiere Marca in vista della fiera del 14-15 Gennaio 2015. Il tavolo dei lavori guarda all’internazionalizzazione così come, da tempo, vi guarda l’industria nel tentativo di risollevare i magri bilanci, ma anche la Distribuzione che inizia a scorgerne i vantaggi.

Ci si chiede allora: come internazionalizzare i prodotti italiani attraverso la marca commerciale?

Come può un Paese che non ha grossi distributori portare i propri prodotti all’estero?

Si tratta di un tema rilevante per lo sviluppo di imprese ed il rafforzamento della distribuzione, che sembra oggi subire il contraccolpo della crisi. Il meeting si è aperto con un’analisi della situazione attuale del Prof. Cristini di ADEM-LAB, che ha fatto anche da coordinatore per gli altri interventi: il focus dell’Ing. Gelati sui sistemi di certificazione e standard per l’export, i tre modelli di internazionalizzazione della distribuzione di Auchan, Conad e Carrefour, tre esperienze dal mondo industriale e, non poteva poi mancare, il rapporto IRI sulla marca commerciale del Dott. Marzoli. Cristini parte dall’importanza dell’industria agroalimentare italiana nell’economia: 220 miliardi, 8,7% del Pil, 13,2% quota degli occupati nel settore. L’industria agroalimentare è composta da piccole e medie imprese, in realtà in una visione globale dovremmo parlare di micro-imprese, che possono quindi trovare difficoltà nello sviluppare e difendere una marca, essere referenziati negli assortimenti GDO, entrare nei mercati internazionali.

Queste operazioni richiedono grandi investimenti sia in innovazione sia in comunicazione.

Le opzioni possibili per l’impresa che vuole rivolgersi all’estero sono:

L’ARTICOLO COMPLETO, I RELATIVI GRAFICI, IMMAGINI ED ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI. VERIFICA QUALE ABBONAMENTO E’ IL MIGLIORE PER LE TUE ESIGENZE

SEI GIA’ ABBONATO? ACCEDI QUI
.

Diana Scanferla
Diana Scanferla
E' un manager della GDO esperta nei settori Freschi e Surgelati. Nella sua esperienza professionale ha conosciuto sia il mondo dell’Industria dove ha mosso i primi passi che dalla GDO dove ha sempre lavorato. E’ un category manager moderno molto attento alle vendite oltreche agli acquisti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

Ultimi Articoli

Aldi rafforza la sua presenza in Lombardia con un nuovo punto...

0
Il 13 giugno, ALDI inaugurerà un nuovo punto vendita a Mariano Comense, in provincia di Como, situato in Via Isonzo all'angolo con Via Cardinale...

Conad Nord Ovest apre un nuovo punto vendita a San Sperate...

0
Domani a San Sperate (SU) aprirà le porte il nuovo supermercato Conad di Via Sant'Andrea, progettato per accogliere residenti e turisti con un'ampia selezione...

Conad Adriatico chiude il 2023 con un fatturato di 2 miliardi

0
Nonostante l’anno ancora connotato dalle forti spinte inflattive, la cooperativa ha archiviato il 2023 con risultati positivi, distinguendosi per l’impegno profuso a sostegno del...

Fratelli Morgese sempre più sostenibile: arriva nei punti vendita Euroesse il...

0
EUROESSE, insegna del Gruppo Morgese, abbraccia la sostenibilità con l'introduzione nei propri punti vendita di un progetto volto alla risparmio idrico e che garantisce...

Riapre il negozio Crai ad Ala di Stura dopo il periodo...

0
Ha riaperto ieri, 6 giugno, lo storico supermercato ad insegna Crai di Ala di Stura, in Frazione Villar 13. Il negozio, appartenente alla cooperativa della...