martedì 25 Giugno 2024

Inflazione in leggero calo a maggio, ma il carrello della spesa è a +4,3%

A maggio il tasso d’inflazione annuo registra una lieve discesa, passando al 3,2% dal 3,3% di aprile, variazione nulla su base congiunturale. In diminuzione il costo del carrello della spesa. I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori – rileva l’Istat, diffondendo le stime preliminari sull’inflazione – risultano invariati su base mensile e il tasso di crescita tendenziale scende al 4,3%, con una decelerazione di quattro decimi di punto percentuale rispetto ad aprile (+4,7%), quando raggiunse il top da settembre 2008. Il rallentamento dell’inflazione, spiega l’Istat, risente principalmente della flessione congiunturale dei prezzi dei beni energetici non regolamentati (-1,7%) che determina una decelerazione di due punti percentuali del loro tasso tendenziale di crescita (15,2% dal 17,2% di aprile).
Un effetto di contenimento si deve anche al calo congiunturale dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti (-0,6%). Per contro, un rilevante effetto di sostegno alla dinamica dell’indice generale deriva dall’aumento su base mensile dei prezzi dei beni energetici regolamentati (+1,7%), interamente spiegato dal rialzo del prezzo dell’energia elettrica (+4,7% rispetto ad aprile). Tra i prodotti al bancone alimentare del supermercato, a “riscaldarsi” di più nel confronto con maggio 2011 sono lo zucchero (+9,4 per cento), il vino (+3,8 per cento), le uova (+5,1 per cento), il pesce fresco di mare (+3,2 per cento) e d’allevamento (+4,9 per cento), prodotti di panetteria e pasticceria (+3 per cento) e persino la pasta (+2,4 per cento). Mentre restano assolutamente convenienti i prodotti prettamente agricoli, e questo nonostante le difficoltà del settore: i prezzi della verdura fresca calano del 3,3 per cento congiunturale e dell’1,7 per cento tendenziale; quelli della frutta salgono sì del 6,1 per cento rispetto ad aprile (quando erano crollati di 3 punti percentuali) ma restano in flessione del 3,4 per cento rispetto a un anno fa.

Dott. Alessandro Foroni
Dott. Alessandro Foronihttps://www.gdonews.it
Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

Ultimi Articoli

Despar Centro-Sud riammoderna la rete e va a quota 30 punti...

0
Sostenibilità, modernità e nuovi servizi. Sono i paradigmi con i quali Despar Centro-Sud presenta al pubblico il rinnovato Interspar di Policoro (Matera), all’interno del quale è appena terminato un importante progetto...

Pam Local apre un nuovo punto vendita a Roma

0
La storica insegna della grande distribuzione ha inaugurato il 36esimo Pam local della città in via Enrico Fermi, 29. Continua l’importante espansione di Pam Panorama...

Claire Caulliez è il nuovo nome di Nestlé per l’Head of...

0
Il Gruppo Nestlé in Italia ha scelto Claire Caulliez come nuova NIM (Nestlé in the Market) Head of Finance & Control Italia e Malta...

Conad Centro Nord chiude il 2023 con oltre 2 miliardi di...

0
Secondo l'Assemblea di Bilancio dei Soci della cooperativa, il fatturato della rete di vendita di Conad Centro Nord ha raggiunto i 2.086 milioni di...

CIA Conad apre il nuovo Pet Store Conad di Verucchio (RN)

0
Trecentosessanta metri quadri tutti dedicati agli amici animali: è questa la novità che attende i frequentatori del centro commerciale Valmarecchia di Verucchio, in provincia...